E' nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese». La nuova associazione di volontariato è stata presentata a palazzo Lomellini, lo scorso 6 settembre, alla presenza del sindaco Alberto Rostagno e di tanti cittadini che hanno aderito all'invito. Iscrivendosi alla banca del tempo si apre un conto corrente dove si deposita il proprio tempo, che al momento del bisogno si può utilizzare. La “moneta” nella BdT è costituita dall'ora (con le sue frazioni o multipli) indipendentemente dal prezzo di mercato della prestazione offerta, basandosi sul principio della pari dignità delle attività scambiate. Chiunque può farne parte mettendo a disposizione qualche ora del proprio tempo e le proprie capacità, offrendo qualcosa di utile agli altri.

Le possibilità di dare una mano sono svariate e vengono continuamente aggiornate in base alle disponibilità dei nuovi iscritti. La Banca del Tempo del Canavese è disponibile a fare rete e ad avviare progetti anche con le scuole ed enti che lavorano nell'ambito del sociale; si potranno inoltre proporre corsi ed incontri su varie tematiche. Si rivolge non solo ai cittadini di Rivarolo ma a tutti gli abitanti del Canavese.

Un tipico esempio di collaborazione tra soci potrebbe essere l’erogazione di un’ora di cucito parificato ad una di ripetizioni di inglese oppure un’ora di giardinaggio equivalente ad un’ora di informatica. Questi sono alcuni dei diversi servizi erogati dalla banca del tempo, da non confondersi con dei servizi professionali, che diversamente da questi ultimi sono un modo simpatico di rendersi utili, conoscere nuove persone, valorizzare le proprie capacità. La Banca del Tempo è un fenomeno rivoluzionario proprio per la loro innovativa concezione del tempo, che non è più solamente quantificabile con il denaro.

L’Associazione “Coordinamento Banche del Tempo della provincia di Torino” nasce dall’esperienza maturata all’interno del Coordinamento Provinciale delle Banche del Tempo. Il Coordinamento Provinciale delle Banche del Tempo nasceva nel dicembre del 1996 per iniziativa della Provincia di Torino e più precisamente della Commissione Consiliare Pari Opportunità e dell'Area Attività Sociali -Servizio Programmazione Solidarietà Sociale, con un preciso ruolo di promozione, informazione e coordinamento delle esperienze di Banca del Tempo presenti sul territorio provinciale e di quelle in via di attivazione. Nel 1996 il Coordinamento era costituito da 5 BdT. In questi 14 anni le azioni e le iniziative portate avanti dal Coordinamento hanno dato i loro frutti tant’è che ad oggi si può vantare un numero di soci vicino al migliaio, e più di 20 Banche presenti sul territorio provinciale.

Banca del Tempo del Canavese, per info: 340-6264967, 345-2895467, 349-5619420.

Galleria fotografica

Articoli correlati