RIVAROLO - E' nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese»

| La nuova associazione di volontariato è stata presentata a palazzo Lomellini, lo scorso 6 settembre, di fronte a una sala gremita

+ Miei preferiti
RIVAROLO - E nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese»
E' nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese». La nuova associazione di volontariato è stata presentata a palazzo Lomellini, lo scorso 6 settembre, alla presenza del sindaco Alberto Rostagno e di tanti cittadini che hanno aderito all'invito. Iscrivendosi alla banca del tempo si apre un conto corrente dove si deposita il proprio tempo, che al momento del bisogno si può utilizzare. La “moneta” nella BdT è costituita dall'ora (con le sue frazioni o multipli) indipendentemente dal prezzo di mercato della prestazione offerta, basandosi sul principio della pari dignità delle attività scambiate. Chiunque può farne parte mettendo a disposizione qualche ora del proprio tempo e le proprie capacità, offrendo qualcosa di utile agli altri.

Le possibilità di dare una mano sono svariate e vengono continuamente aggiornate in base alle disponibilità dei nuovi iscritti. La Banca del Tempo del Canavese è disponibile a fare rete e ad avviare progetti anche con le scuole ed enti che lavorano nell'ambito del sociale; si potranno inoltre proporre corsi ed incontri su varie tematiche. Si rivolge non solo ai cittadini di Rivarolo ma a tutti gli abitanti del Canavese.

Un tipico esempio di collaborazione tra soci potrebbe essere l’erogazione di un’ora di cucito parificato ad una di ripetizioni di inglese oppure un’ora di giardinaggio equivalente ad un’ora di informatica. Questi sono alcuni dei diversi servizi erogati dalla banca del tempo, da non confondersi con dei servizi professionali, che diversamente da questi ultimi sono un modo simpatico di rendersi utili, conoscere nuove persone, valorizzare le proprie capacità. La Banca del Tempo è un fenomeno rivoluzionario proprio per la loro innovativa concezione del tempo, che non è più solamente quantificabile con il denaro.

L’Associazione “Coordinamento Banche del Tempo della provincia di Torino” nasce dall’esperienza maturata all’interno del Coordinamento Provinciale delle Banche del Tempo. Il Coordinamento Provinciale delle Banche del Tempo nasceva nel dicembre del 1996 per iniziativa della Provincia di Torino e più precisamente della Commissione Consiliare Pari Opportunità e dell'Area Attività Sociali -Servizio Programmazione Solidarietà Sociale, con un preciso ruolo di promozione, informazione e coordinamento delle esperienze di Banca del Tempo presenti sul territorio provinciale e di quelle in via di attivazione. Nel 1996 il Coordinamento era costituito da 5 BdT. In questi 14 anni le azioni e le iniziative portate avanti dal Coordinamento hanno dato i loro frutti tant’è che ad oggi si può vantare un numero di soci vicino al migliaio, e più di 20 Banche presenti sul territorio provinciale.

Banca del Tempo del Canavese, per info: 340-6264967, 345-2895467, 349-5619420.

Galleria fotografica
RIVAROLO - E nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese» - immagine 1
RIVAROLO - E nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese» - immagine 2
RIVAROLO - E nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese» - immagine 3
RIVAROLO - E nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese» - immagine 4
RIVAROLO - E nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese» - immagine 5
RIVAROLO - E nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese» - immagine 6
Politica
CASTELLAMONTE - Le Nostre Scarpette Rosse 2019: sensibilizzazione contro la Violenza sulle Donne
CASTELLAMONTE - Le Nostre Scarpette Rosse 2019: sensibilizzazione contro la Violenza sulle Donne
Le Nostre Scarpette Rosse: non servono per ballare, ma potrebbero salvare una vita. Il percorso rivolto alla sensibilizzazione contro la Violenza sulle Donne con Alice D'Oro, il Liceo Artistico, Roberto Perino e alla Casa delle Donne
MAPPANO - Campioni: «La politica di Grassi ci è costata 260 mila euro»
MAPPANO - Campioni: «La politica di Grassi ci è costata 260 mila euro»
«Il sindaco Grassi dimostra ancora una volta scarsa sensibilità democratica e scarso coinvolgimento della minoranza»
CASTELLAMONTE - La storia della città nelle tesi di laurea di Maddalena e Cristina
CASTELLAMONTE - La storia della città nelle tesi di laurea di Maddalena e Cristina
Giovedì 21 Novembre, alle ore 21 al Centro Congressi Piero Martinetti, verranno presentate le Tesi recentemente discusse dalle due studentesse
CHIVASSO - I Comuni, 25 anni dopo, nel ricordo del crollo del ponte
CHIVASSO - I Comuni, 25 anni dopo, nel ricordo del crollo del ponte
Una cerimonia commovente per ricordare i tragici eventi a 25 anni dall'alluvione che sconvolse tutta la zona del chivassese
CUORGNE' - Una lezione speciale per i bimbi della scuola primaria - FOTO
CUORGNE
Come da tradizione degli ultimi anni, la Fiera di San Martino di Cuorgnè si è conclusa questa mattina con una bellissima e lodevole iniziativa
MAZZE' - Minoranza sul piede di guerra: «Lavori fermi da due mesi»
MAZZE
Il cantiere per il rifacimento dei marciapiedi a Tonengo di Mazzè, lungo la principale via Garibaldi, risulta fermo
CASO BELMONTE - Fava: «Passaggio alla Regione è la soluzione migliore»
CASO BELMONTE - Fava: «Passaggio alla Regione è la soluzione migliore»
«La trattativa per acquisire il santuario era ben lungi dall'essere completata. La contessa ha smascherato le bugie del Pd»
LEINI - Piantati 32 nuovi alberi grazie ad «Alberi per il futuro» - FOTO
LEINI - Piantati 32 nuovi alberi grazie ad «Alberi per il futuro» - FOTO
La senatrice Elisa Pirro, Silvia Cossu e altri attivisti hanno proceduto all'interramento delle piante che hanno donato alla città
VALLE ORCO - I Comuni in rivolta dopo i disservizi provocati dalla neve: «Le bollette sono puntuali, i servizi no»
VALLE ORCO - I Comuni in rivolta dopo i disservizi provocati dalla neve: «Le bollette sono puntuali, i servizi no»
La Valle Orco si scaglia contro Enel e i gestori dei servizi di telefonia dopo due giorni di enormi problemi dovuti alla neve. Gli amministratori locali alzano la voce contro gli inaccettabili disservizi
SAN GIUSTO - Per gestire la villa del boss tre associazioni in corsa
SAN GIUSTO - Per gestire la villa del boss tre associazioni in corsa
Si sono chiuse il 14 novembre infatti le procedure del bando di Città metropolitana di Torino per cercare manifestazioni d'interesse
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore