Ore febbrili per le amministrative di Rivarolo Canavese. Manca all'appello, per ora, la lista della giunta uscente. Le trattative con il sindaco Alberto Rostagno sembrano essere andate a buon fine. Dopo settimane di corteggiamento, alla fine il primo cittadino si è detto pubblicamente possibilista. Ai suoi «fedelissimi», invece, ha già confermato l'intenzione di ricandidarsi. Si va quindi verso una sfida con Fabrizio Bertot e Marina Vittone che, invece, hanno già ufficializzato la loro candidatura.

«Non ho sciolto le riserve - precisa Rostagno - molte persone mi hanno chiamato e mi hanno chiesto di ricandidarmi. Io avevo già preso la decisione di non ricandidarmi. A fronte delle insistenze e per un senso civico, sto rivedendo la mia posizione. Ho bisogno di alcune importanti garanzie e libertà di azione. Se queste condizioni si verificheranno, potrei sciogliere le riserve tra qualche giorno». La sensazione, insomma, è che alla fine Rostagno sarà della partita. Tempo qualche giorno e arriverà anche la conferma ufficiale.

In questo modo salgono a quattro le liste sicure di partecipare alla prossima contesa elettorale. Oltre a Bertot e alla Vittone è già della partita anche la Lega che, però, deve ancora individuare il candidato a sindaco. La scelta di Rostagno, ovviamente, dovrebbe ricompattare gran parte dell'attuale giunta. A conti fatti potrebbe essere davvero l'unica soluzione per mettere in piedi una lista competitiva.

Galleria fotografica

Articoli correlati