RIVAROSSA - Il Consiglio comunale di Rivarossa, nella seduta di ieri pomeriggio, martedi 10 maggio 2022, ha revocato la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. L'atto, datato 1924, è stato annullato all'unanimità sulla base di una mozione promossa dall'Anpi provinciale di Torino. Proprio l'Anpi ha diffuso la notizia della decisione presa dal comune canavesano.

«Con la revoca della cittadinanza a Benito Mussolini non si intende cancellare la storia - ha spiegato l'amministrazione comunale - ma offrire un segnale di riflessione per riaffermare i valori di libertà e democrazia che hanno ispirato la Resistenza e un doveroso tributo di riconoscenza a tutti coloro che hanno combattuto anche a prezzo della loro vita».

Presente in municipio anche il presidente provinciale dell'Anpi, Nino Boeti, che ha ringraziato il sindaco di Rivarossa, Enrico Vallino per il percorso intrapreso insieme.

Galleria fotografica

Articoli correlati