Nell’incontro di oggi a Roma, il ministero dello Sviluppo economico ha illustrato i contenuti della circolare applicativa che, secondo le rassicurazioni fornite, dovrebbe consentire a Comital e Lamalù di accedere alla cassa integrazione per cessazione. Ora i curatori fallimentari effettueranno le verifiche e gli approfondimenti del caso. Il tavolo sulla Comital-Lamalù tornerà quindi a riunirsi domani presso l’assessorato regionale al Lavoro.

«Naturalmente auspico e in questa direzione stanno lavorando i curatori - dichiara l’assessore regionale al Lavoro Gianna Pentenero - che ora possano chiedere al tribunale l’autorizzazione per il ricorso alla cassa integrazione, primo passaggio per tornare al Ministero. Questo allevierebbe finalmente il disagio in cui da troppo tempo si trovano i lavoratori delle due aziende. Ricordo comunque che l’obiettivo ultimo a cui le istituzioni stanno lavorando resta la re-industrializzazione del sito di Volpiano, su cui pare non manchi qualche segnale positivo».

Galleria fotografica

Articoli correlati