Quando un gatto arriva a casa, è necessario dotarsi di tutti gli accessori occorrenti per il suo benessere. Generalmente, rispetto al cane, il gatto richiede meno strumenti per la cura, e gli oggetti indispensabili sono pochi, principalmente tre: le ciotole oppure i dispenser per acqua e cibo; la lettiera ed il tiragraffi. Tutto il resto è un “plus”, in quanto il gatto solitamente provvede alla sua igiene da solo e non serve il collare, anzi, spesso i gatti non lo sopportano.

Cassetta igienica e lettiera
La cassetta igienica è uno degli accessori che non deve mancare quando un gatto arriva a casa. Essa va posizionata in un luogo tranquillo, dove generalmente non passa molta gente, in quanto il gatto è un animale molto riservato e potrebbe decidere di fare i suoi bisognini altrove se non si sente tranquillo. Inoltre, è necessario che si senta a suo agio nella lettiera e, pertanto, bisogna scegliere una cassetta confacente alle sue esigenze, per dimensione e forma. In commercio ne esistono diversi tipi: la cassetta classica, quella coperta che ripara dai cattivi odori (ma non piace a tutti i gatti); la lettiera autopulente, con apposito separatore che trattiene i residui sporchi senza dover utilizzare una paletta. Sotto la lettiera, è consigliabile posizionare un tappeto in grado di trattenere i granelli di sabbia che si depositano tra le zampe del gatto quando esce dalla cassetta. Inoltre, anche la lettiera è disponibile in diverse composizioni e caratteristiche: in argilla, in silicio, profumata, agglomerante e non, biodegradabile ecc. Tutti gli accessori menzionati sono disponibili presso ogni negozio di animali a Torino, Napoli, Roma, e in qualsiasi altra città italiana.

Tiragraffi
I gatti sono animali dotati di artigli, ed hanno bisogno di graffiare le superfici per poterli mantenere sempre affilati. Proprio per questo, è necessario trovare un apposito tiragraffi per far sì che non danneggi i mobili, come le gambe dei tavoli ed i divani, specie se in pelle. Non tutti i tiragraffi sono uguali: esistono quelli in sisal (un filato in fibre naturali), in cartone ondulato, ad albero, con nascondigli ecc. Non tutti i gatti sono uguali, pertanto potrebbe essere necessario proporre più tiragraffi prima di trovare quello adatto al proprio animale, ed inoltre potrebbe servire un disabituante da spruzzare sulle parti sensibili dei propri mobili, da abbinare ad un prodotto in grado di attirare il gatto verso la zona che può e deve utilizzare per le proprie unghie. Tutto questo materiale è disponibile presso ogni negozio di animali di Torino o altra città, basterà trovarne uno fornito e chiedere consiglio agli addetti.

Ciotole e dispenser
Un gatto ovviamente deve nutrirsi e deve bere. Se fino a qualche anno fa esistevano solo le ciotole, in plastica oppure in metallo o in ceramica (queste ultime sono sconsigliate perché i gatti tendono a richiamare l’attenzione anche facendo rumore mettendo la zampa nella ciotola, quindi possono rompersi più facilmente), adesso invece in commercio ci sono molte valide alternative. Ad esempio, ci sono delle ciotole tecnologiche, consigliate per il cibo, che permettono di erogare una quantità prestabilita di croccantini ad un orario preciso da impostare attraverso un timer; oppure le fontane d’acqua che sono in grado di assicurare sempre un getto d’acqua fresca e pulita per il proprio amico a quattro zampe. Ogni negozio di animali Torino e nelle altre città di Italia, propone accessori innovativi oltre alle classiche ciotole, per ogni esigenza del proprio gatto.

Galleria fotografica

Articoli correlati