BORGARO TORINESE - Questa mattina, lunedì 7 dicembre, è stata firmata nell’ufficio del sindaco, la convenzione tra l’Amministrazione Comunale di Borgaro e l’Oipa (l'Organizzazione internazionale protezione animali) per attività di controllo verso i proprietari di animali, con l’obiettivo di vigilare sui casi di maltrattamento di animali e di perseguire chi non raccoglierà le deiezioni canine. La convenzione prevede la presenza delle guardie ecozoofile, in borghese e in divisa, per una cinquantina di giornate l’anno, in giorni e orari concordati con l’Amministrazione Comunale e la polizia locale.

Le guardie sono tutte «preparate e qualificate e sono a tutti gli effetti dei pubblici ufficiali, con tanto di decreto prefettizio. Il nostro ruolo non sarà esclusivamente di carattere sanzionatorio bensì di natura preventiva. Saremo una spalla dell’Amministrazione Comunale e della polizia locale. Il terzo settore qualificato deve essere un vero e proprio supporto. Siamo onorati di poter incominciare un percorso qui a Borgaro», commentano il borgarese Alessandro Piacenza, in rappresentanza dell’Oipa nazionale, e Margherita Settimo, delegata Oipa per Torino e provincia.

I loro compiti saranno anche di controllo del parco Chico Mendez, per «prevenire ed evitare i comportamenti inaccettabili da parte di alcuni proprietari che lasciano i loro cani senza guinzaglio nel parco, gettando ulteriormente nella paura chi ha la fobia dei cani e, allo stesso tempo, mettendo in seria difficoltà quei proprietari di cani che invece tengono al guinzaglio il loro quattrozampe - tiene a precisare Virna Gemelli, consigliera delegata al Benessere Animale, vera artefice di questa convenzione - è un progetto che avevo in mente da tempo e a cui ho sempre creduto. Se oggi siamo arrivati alla ratifica della convenzione è grazie ad un grande lavoro di squadra fra Amministrazione Comunale, polizia locale e la stessa Oipa».

Il percorso che ha portato alla ratifica odierna «è stato lungo e faticoso - commenta il sindaco Claudio Gambino - da tempo, la consigliera Gemelli opera per il benessere degli animali, prima come volontaria ora come rappresentante del Comune. E’ il risultato più importante raggiunto fino a oggi come Amministrazione Comunale dopo la nascita delle tre aree cani presenti in città e una quarta che verrà realizzata il prossimo anno. Borgaro ha davvero a cuore gli animali, e lo stiamo dimostrando».

L’abbandono delle deiezioni canine e il monitoraggio del parco Chico Mendez sono due temi molto sentiti dall’assessore all’Ambiente, Fabiana Cescon: «Controllare che gli animali vengano trattati bene, nel 2020, pare assurdo e fuori logica. Dovrebbe essere scontato, ma così non è. Purtroppo bisogna anche compiere queste tipologie di controlli. Sono fortemente convinta come la convenzione darà ottimi frutti. Anche perché ha anche una grande e fondamentale valenza ambientale. Perché le guardie potranno sanzionare chi non raccoglierà le deiezioni del proprio animale piuttosto che il proprietario che lascia il cane in giro senza guinzaglio e senza controllarlo. Saranno una sorta di monito, con l’auspicio che si possano cambiare, una volta per tutte, queste cattive abitudini. Il Chico? E’ il nostro più grande e importante polmone verde e dove opereranno anche i Bersaglieri, che controlleranno il rispetto di altre norme basilari di fruizione del parco, come quella del divieto di accensione di fuochi e l’abbandono dei rifiuti».

Galleria fotografica

Articoli correlati