Venerdì 25 gennaio, alle 21 nella sede dell'Associazione La Rosa dei 20, in via Caviglietti 2 a Montanaro, si terrà la conferenza ad ingresso libero «Come capire il nostro amico a quattro zampe» con la veterinaria comportamentalista Daniela Portaleone. E' possibile riservare il proprio posto (gratuito) sul sito www.larosadei20.org.

L'obiettivo di questa conferenza è quello di aiutare le persone a comprendere il comportamento del proprio animale da compagnia (cane o gatto) in modo che armonia e benessere siano due punti fondamentali per la famiglia umani-pets. La relatrice, Daniela Portaleone, veterinaria comportamentalista, riassume perfettamente il tema della conferenza e che molte famiglie sperimentano ogni giorno: «Miglioriamo la relazione con il nostro pet mettendo quei “sottotitoli” che se mancano... tante volte invece di avvicinarci... ci allontanano».

Quante volte ci siamo chiesti il significato di un determinato comportamento? Per esempio «cosa significa che quando gli chiedo qualcosa si lecca il naso» o «perché il mio cane tira al guinzaglio?». Siamo sicuri che il nostro animale stia vivendo serenamente la relazione con noi e che sia appagato sia dalla convivenza, che dall’ambiente e dalle attività che gli proponiamo quotidianamente? Nel corso della serata si cercherà capire come comunicano i nostri amici a quattro zampe e come si interpretano i loro segnali, creando spesso degli equivoci.

«Sono da sempre affascinata dal mondo animale e mi sono dedicata ad approfondirne la conoscenza e la vicinanza studiando alla facoltà di Medicina Veterinaria, dove mi sono laureata nel 2002 - spiega Daniela Portaleone - non ancora pienamente soddisfatta ho deciso di proseguire la mia formazione in Comportamento, conseguendo nel 2007 il Master in Malattie Comportamentali del Cane e del Gatto per poi gioire del fatto che non tutti siano “malati” e volerne sapere ancora di più anche rispetto a quelli sani, ai cuccioli e a come fare a farli stare bene nelle nostre città, nei canili/gattili e nelle nostre case e così ho preso i Diplomi di Educatore Cinofilo Siua e Operatore di Zooantropologia didattica. Non mi sento ancora “sazia” di conoscenza per cui la mia formazione è in continuo divenire».

Galleria fotografica

Articoli correlati