PARCO GRAN PARADISO - Giovedì 25 marzo Mario, l'aquila salvata dai guardaparco in Valsavarenche lo scorso 10 febbraio, è tornato a volare nei cieli dell'area protetta. Dopo 43 giorni di cure e convalescenza nel Centro di Recupero Animali Selvatici della Regione Valle d'Aosta, è stata liberata in località Ozein di Aymavilles, all'imbocco della Valle di Cogne.

Al rilascio in natura hanno partecipato l'Ispettore del Corpo di Sorveglianza, Stefano Cerise, il Caposervizio della Valsavarenche, Stefano Borney, il Responsabile del Servizio Ricerca e Biodiversità, Bruno Bassano, insieme agli operatori del CRAS e ad una troupe di Linea Bianca, programma di Rai1 che ha immortalato le operazioni.

L'aquila è stata chiamata Mario in onore del ragazzo di Bois de Clin che per primo aveva avvistato l'animale ferito, segnalandolo ai guardaparco e rendendo così possibile il recupero. Nel periodo di cura, ha incrementato il proprio peso di circa 500 grammi e gli è stato apposto un trasmettitore GPS, oltre ad essergli state decolorate tre timoniere della coda per facilitarne il riconoscimento in volo. Foto e video di Stefano Borney.

Galleria fotografica

Articoli correlati