SAN CARLO CANAVESE - La storia di Remì è diventata un caso nazionale, il cavallo quasi cieco abbandonato un mese fa in aperta campagna tra San Carlo Canavese e Nole, ora in carico al Comune di San Carlo. Ha un età tra i diciotto ed i venti anni e per il momento è appoggiato presso un maneggio della zona.

All'appello lanciato nei giorni scorsi dal sindaco del comune di San Carlo Canavese per trovare un proprietario, questa mattina ha risposto l'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente che ha attivato due iniziative volte alla risoluzione della vicenda.

«Abbiamo deciso due passi importanti per la tutela di Remì- scrivono in una nota gli animalisti di Aidaa - innanzitutto lunedi presenteremo una denuncia formale per chiedere indagini mirate volte alla ricerca del responsabile dell'abbandono, capitolo sul quale stanno già lavorando le forze dell'ordine. Ed inoltre lunedi ci metteremo in contatto con il sindaco di San Carlo Canavese a cui abbiamo inviato una mail per trovare una soluzione definitiva per questa meravigliosa e sfortunata creatura» (immagine d'archivio).

Galleria fotografica

Articoli correlati