GeneaBiomed Chivasso-Arona 78-77
(16-24; 34-42; 54-65)
GeneaBiomed Chivasso - S. Delli Guanti 11, Vai 14, Cester 15, Cocco 1, Morello 19, Volpe 4, Cirla 8, Ratto, Buffa 6, Vettori. All. Iannetti, A. All. Bruno.
Arona - Giustina 9, Realini 17, Segala 19, Picazio, Piscetta 14, Romerio 1, Pollastro, Benessahraoui 2, Ravasi, Giacomelli 3, Petricca 12. All. Di Cerbo.

CHIVASSO. La GeneaBiomed Chivasso soffre, risorge e vince contro Arona per 78-77, approfitta della caduta interna di Saluzzo contro Granda Cuneo e sul filo di lana conquista il terzo posto della classifica che vale i play off col fattore campo a favore. Play off che la vedranno opporsi a Ginnastica Torino, sesta forza del campionato. La post season inizierà domenica 5 maggio, quando i chivassesi ospiteranno alle ore 18.30 i torinesi per gara 1 del primo turno play off, che si disputerà al meglio delle tre gare, quindi sarà fondamentale difendere il fattore casa per ambire a conquistare la finale promozione.

La gara contro Arona - ultima della stagione regolare - non è stata certamente una passeggiata per i ragazzi di coach Iannetti, che si presentano in campo privi di Pepino e Mattia Delli Guanti e con Vai appena arrivato dagli Usa per motivi di lavoro e con 10 ore di viaggio da smaltire. L'avvio di gara è così nelle mani degli ospiti che - sospinti da un Piscetta decisivo sotto le plance - trovano il primo allungo sul 2-8, sfruttando la difesa poco reattiva dei chivassesi sulle penetrazioni ed a rimbalzo. Problemi che proseguono fino al 6' quando coach Iannetti è costretto a chiamare time out per bloccare la fuga aronese (4-14): pausa che serve ai chivassesi per riorganizzare le idee e trovare il break del 13-18, prima che un nuovo allungo di Segala e compagni chiuda il primo quarto sul 16-24.

Anche in avvio di secondo periodo la difesa biancoverde si espone alle iniziative avversarie e due triple di Realini e Giustina fanno sprofondare i chivassesi sul 18-32, punteggio che costringe Iannetti a chiamare il time out. Scelta che non paga l'allenatore chivassese perchè al ritorno in campo Volpe colleziona due falli tecnici consecutivi, abbandonando il campo e la gara. Sul 20-37 sono Cirla, Cester e Morello a caricarsi la squadra sulle spalle ed a chiudere il primo tempo sul 34-42. Vantaggio che Arona gestisce tranquillamente nel terzo parziale di gioco, nonostante i tentativi di Morello e Delli Guanti, mentre negli ultimi 10' di gioco finalmente Chivasso ritrova sè stessa, la sua difesa e sospinta da due triple consecutive di Morello si riporta sul 66-67 a -5', prima di sorpassare sul 68-67 con Delli Guanti.

Con cinque minuti sul tabellone la gara vede un susseguirsi di sorpassi e contro sorpassi, prima che Morello infili la tripla del 77-75 a -36" dalla sirena finale. Vai in lunetta firma il 78-75, seguito da Segale che riporta i suoi a -1 (78-77 -29"). A questo punto Morello sbaglia da tre punti, Vai conquista il rimbalzo offensivo e riapre per Delli Guanti che scappa per il campo prima di subire fallo a due secondi dalla fine. Il suo 0/2 dalla lunetta non incide sul risultato e permette alla GeneaBiomed di chiudere la stagione al terzo posto.

Galleria fotografica

Articoli correlati