All’intervallo il Petrarca Padova era in Serie A, perché in vantaggio (con Arteiro) nel big match contro il Mantova, perché il Città di Sestu era già crollato in terra piemontese con la L84. Nella ripresa, al Don Antonio Albano non cambia la sostanza visto che i sardi di Mura vengono definitivamente sconfitti dai neroverdi, ora sul podio, è alla Gozzano che cambia tutto: i patavini di Giampaolo vengono ripresi e sorpassati (2-3) dai pimpanti virgiliani: alla fine la rete il secondo gol di Dudu Costa è provvidenziale, consolida il primato di un Petrarca che vede comunque rinviare la festa promozione. Il Città di Asti si riprende col Leonardo i tre punti tolti in settimana dal Giudice sportivo per la sfida persa a tavolino con l’Ossi, anche se soffre più del previsto e ha bisogno del solito guizzo di Robocop Fortino a 32” dal termine, per avere la meglio. Stavolta bomber Del Gaudio (36 reti) serve a poco a un Futsal Villorba che vede spegnersi le residue speranze di playoff dopo il tonfo casalingo contro un CDM Genova, ora salvo. Marco Peverini si porta a casa il pallone, così Milano è corsaro sull’isola sarda contro l’Ossi. In coda successo di platino del Carré Chiuppano: Salado fa il diavolo a 4, i berici vanno in doppia cifra con Bubi Merano, sorpassandolo in classifica e uscendo dalla paludosa zona playout. (divisionecalcioa5.it).

SERIE A2 - 20ª GIORNATA - GIRONE A
CARRÈ CHIUPPANO-BUBI MERANO 12-3
CITTÀ DI ASTI-LEONARDO 3-2
L84-CITTÀ DI SESTU 7-2
OSSI SAN BARTOLOMEO-MILANO 1-7
PETRARCA PADOVA-MANTOVA 3-3
FUTSAL VILLORBA-CDM FUTSAL GENOVA 1-4

CLASSIFICA - Padova 43, Mantova 39, L84 Volpiano e Sestu 36, Asti 34, Villorba e Milano 30, Genova 29, Chiuppano 23, Merano 21, Leonardo 12, San Bartolomeo 4.

Foto tratta dal profilo Facebook ufficiale di L84.

Galleria fotografica

Articoli correlati