102a edizione della corsa ciclistica Gran Piemonte su un percorso prevalentemente pianeggiante. Il percorso attraversa le ondulazioni attorno a Torino e tocca le Regge Sabaude presenti, passando in numerosi Comuni del Canavese.

Partenza da Racconigi e superamento delle pendici della collina di Superga da Chieri verso Chivasso (strade di media larghezza, a volte tortuose con brevi saliscendi) da cui sempre su strade prevalentemente piane e rettilinee la corsa raggiunge Agliè. Giro di boa e rifornimento fisso (km 89-92) attorno a Ozegna e rientro pianeggiante su Venaria Reale e quindi Rivoli. Qui le strade, a tratti nei centri cittadini, sono più articolate, ondulate e con sporadici restringimenti. Dopo Rivoli la corsa prosegue su strade ampie e scorrevoli fino al rettilineo finale a Stupinigi.

ATTENZIONE! Le strade interessate dal passaggio della corsa (TABELLA COMPLETA SOTTO) chiuderanno circa UN'ORA PRIMA del passaggio della carovana e riapriranno subito dopo il passaggio dell'ultimo corridore.

In Canavese le chiusure riguardano numerosi Comuni: Chivasso, Montanaro, Foglizzo, San Giorgio Canavese, Agliè, Ozegna, Rivarolo Canavese, Feletto, Lombardore, Leini, Borgaro e Mappano. In alto Canavese sarà chiuso anche il tratto Rivarolo-Lombardore della 460 del Gran Paradiso. Sono quindi previsti ampi disagi alla circolazione stradale.

Ulteriori info sulla gara, sul percorso e sugli orari al sito ufficiale www.ilgranpiemonte.it.

Galleria fotografica

Articoli correlati