E’ l’azzurro Jakob Weger il Campione del Mondo 2018 nel K1M di canoa slalom Under 23. Con una discesa all’attacco, in un tempo fulminante di 77.22, l’atleta altoatesino sbaraglia la concorrenza e conquista il gradino più alto del podio. Alle sue spalle il britannico Bradley Forbes-Cryan, medaglia d’argento, dietro di soli quattro centesimi di secondi, a 77.26, e Erik Holmer, Svezia, medaglia di bronzo, che chiude a 80.85. Decimo l’altro azzurro in finale, l’eporediese Davide Ghisetti, penalizzato dal salto di una porta.

Grande è stato l’entusiasmo del pubblico allo Stadio della Canoa di Ivrea che, con il suo tifo ha spinto l’atleta di Merano porta dopo porta fin oltre il traguardo. “Non credevo proprio di vincere”, ha detto Jakob Weger intervistato subito dopo la vittoria. “Sono lontano dal pieno della forma perché ho dovuto preparare gli esami di maturità. Mi ha assistito la tecnica, che è importantissima nella canoa slalom, e poi sono riuscito a mantenere alta la concentrazione fino al traguardo”.

Nel pomeriggio è salita sul podio anche Marta Bertoncelli, ferrarese, che ha vinto la medaglia d’argento dietro alla campionessa del mondo, Gabriela Satkova, della Repubblica Ceca, e davanti alla slovacca Sona Stanovska, medaglia di bronzo.

Si completa il medagliere del team azzurro, che ha totalizzato in totale 7 medaglie:
Oro K1M U23 - Jakob Weger
Oro C2 misto Junior - Elena e Flavio Micozzi
Argento C1M U23 - Raffaello Ivaldi
Argento C1M Junior - Flavio Micozzi
Argento C1W Junior - Marta Bertoncelli
Argento gara a squadre K1M U23 - Marcello Beda, Davide Ghisetti, Jakob Weger
Bronzo gara a squadre K1W Junior - Francesca Malaguti, Marta Bertoncelli, Elena Borghi

Grande soddisfazione nelle parole dell’assessore regionale allo Sport Giovanni Maria Ferraris: “Questo campionato ci ha insegnato l’importanza di fare sistema con il territorio che ha saputo accogliere nel modo migliore i tanti ospiti. Determinante è stato il contributo di Regione Piemonte per la realizzazione di questo evento, per il quale ringrazio tutte il personale che ha collaborato alla sua buona riuscita. Ho davvero apprezzato i colori del mondo in uno scenario rinnovato e sempre più coinvolgente. I giovani atleti presenti ci hanno davvero regalato tante emozioni e i nostri ragazzi azzurri anche dei podi molto importanti. Sono soddisfatto di aver registrato un grande entusiasmo di pubblico straniero e raccolto il consenso della Federazione internazionale sullo Stadio della Canoa nel centro di Ivrea. Dobbiamo proseguire nel segno della continuità, portando competizioni sempre più stimolanti e sfruttare tutto l’anno questo impianto, facendolo diventare punto di riferimento per il mondo sportivo.

Sono già fissati alcuni importanti appuntamenti per i prossimi anni: nel 2022 Ivrea sarà nuovamente sede delle gare Mondiali Juniores e Under 23 di Canoa Slalom e nel 2020 organizzerà gli Europei assoluti di Discesa. Inoltre, nel corso della conferenza stampa tenuta allo Stadio della Canoa a conclusione di questi Mondiali, il presidente Buonfiglio ha annunciato che sarà concretamente valutata la possibilità della candidatura di Ivrea a ospitare gli ICF World Championships Junior & Under 23 anche il prossimo anno, avendo Rio de Janeiro annunciato ufficialmente pochi giorni fa di rinunciare alla loro organizzazione.

Un deciso messaggio di disponibilità in questa direzione è immediatamente stato espresso sia dall’assessore Ferraris che dal sindaco della Città di Ivrea, Stefano Sertoli: «Questa non può che essere una buona notizia per la città, per il territorio e per tutto il movimento. Ringrazio sicuramente la Regione Piemonte della consueta disponibilità, la Federazione Italiana e tutta l’Organizzazione: siamo consapevoli che il lavoro fatto fa parte di un percorso di crescita e, nell’ottica che il percorso vada avanti e si arricchisca di nuovi appuntamenti fondamentali, non possiamo che garantire il massimo sforzo perché questo sogno possa realizzarsi. Siamo assolutamente disponibili a valutare la fattibilità di questa operazione». Dal punto di vista turistico solo grandi numeri con 19 mila pernottamenti negli alberghi della città e di tutto il Canavese.

Galleria fotografica

Articoli correlati