La Roc Sky Race, andata in scena ieri a Ceresole Reale, è la versione corta della Royal (coincidono della prima parte) ed è dedicata alla vetta più alta del versante S del Parco Nazionale del Gran Paradiso, il Roc (4026 metri). Due colli, 31 chilometri, ma soprattutto pura natura selvaggia del primo Parco Nazionale d’Italia. Partenza dalla Diga di Teleccio nel selvaggio Vallone di Piantonetto lungo il tracciato della monumentale rete delle Strade Reali di Caccia del Gran Paradiso. Passi innevati, cenge e tratti esposti, pietraie e ripidi pascoli e monumentali sentieri storici ai piedi delle cime del Gran Paradiso (4061 m) sino a raggiungere prima Ceresole Reale e poi il traguardo sulle rive del Lago di Ceresole Reale.
 
Ha vinto Luca Carrara in poco più di tre ore e mezza. Seconda e terza piazza tutte francesi: secondo posto per Emmanuel Ranchin e bronzo per Nicolas D'Oliveira. Tra le donne ha vinto Cecilia Basso (nona assoluta) davanti a Giuliana Arrigoni e Susan Ostano: podio tutto italiano (la top 20 sotto nella fotogallery).
 
Ecco (alcuni) volti della Roc Sky Race carpiti al traguardo di Ceresole Reale!

Galleria fotografica

Articoli correlati