SAN FRANCESCO AL CAMPO - Mercoledì prossimo, 10 giugno, riaprirà il Centro di Avviamento alla Pista del Velodromo Francone di San Francesco al Campo. Nelle ultime due settimane, recepite dalla Federazione Ciclistica italiana le direttive definitive sulla base delle quali riorganizzare la stagione, lo staff del Velodromo ha lavorato per preparare al meglio il ritorno in pista degli atleti delle categorie giovanili delle Società Sportive di tutto il Piemonte, che ogni anno si allenano nell'impianto sanfranceschese, nonché dei tanti Amatori che non vedono l'ora di tornare a pedalare sull'anello del Francone. Stilato un rigoroso protocollo di sicurezza per il contrasto della diffusione del Covid-19, il gruppo al completo del Velodromo – dal presidente Giacomino Martinetto con il vice Davide Francone ai tecnici Daniele Fiorin, Francesco Giuliani e Stefano Peiretti – insieme al presidente del Comitato FCI Piemonte, Gianni Vietri, venerdì scorso hanno incontrato in videoconferenza i responsabili delle Società Sportive del Piemonte per illustrare la nuova stagione del Centro di Avviamento alla Pista. 

Si è trattato della consueta riunione tecnica regionale, che ogni anno nel mese di marzo sancisce di fatto l'inizio della stagione e che era stata programmata al Velodromo il 12 marzo prima di essere ovviamente rinviata a causa del lockdown. Un evento tecnico molto importante come sempre, ma quest'anno anche dal forte valore simbolico: ripartiamo esattamente da dove stavamo per cominciare, prima che la pandemia si prendesse questi tre mesi della nostra vita. Naturalmente l'attività riprenderà in modo assai diverso dalla stagione passata: il rispetto delle rigorose misure di sicurezza impone allo staff del Velodromo un ulteriore, notevole sforzo organizzativo e richiede a tutti gli atleti e alle Società Sportive il più grande spirito di collaborazione.

Fra le principali novità dal punto di vista operativo, c'è l'obbligo di prenotazione con 48 ore di anticipo: poiché le sedute di allenamento del Centro Pista, per ragioni di sicurezza, dovranno svolgersi a numero chiuso, non sarà più possibile accedere al Centro senza preavviso come negli anni scorsi ma sarà necessario prenotarsi con almeno due giorni di anticipo e, nell'eventuale impossibilità di rispettare l'appuntamento, premurarsi di disdire tempestivamente in modo da permettere ad altri atleti di accedere all'allenamento. Inoltre, sarà introdotto l'uso delle ricetrasmittenti per tutti gli atleti delle categorie Esordienti, Allievi e Juniores, che saranno i primi a inaugurare la stagione del Francone nel pomeriggio del 10 giugno.

La settimana successiva toccherà anche ai Giovanissimi, che si annunciano assai numerosi nonostante la sospensione dell'attività per i più piccoli. Le disposizioni di sicurezza, purtroppo ma giustamente, sono molto restrittive e a nostro avviso incompatibili con le esigenze degli atleti in età più tenera, i Giovanissimi G1-G3. Riteniamo infatti che sarebbe davvero difficile poterli allenare garantendone al tempo stesso la sicurezza e la serenità, che per noi restano i valori più importanti. Per questo motivo abbiamo deciso di lavorare soltanto con i Giovanissimi G4, G5 e G6 e di sospendere per ora l'attività dei G1-G3. In attesa di poterli riavere tutti sulla nostra pista, non appena la situazione si sarà normalizzata.

Galleria fotografica

Articoli correlati