CUORGNE’ - Mentre gli atleti delle nostre Nazionali stanno conquistando a Tokyo le prime medaglie olimpiche per l’Italia, c’è un giovane canavesano che con indosso i colori «azzurri» si sta mettendo in luce nel mondo dell’arrampicata sportiva. Si tratta di Luca Malosti. Il 17enne cuorgnatese, che è tesserato per il Cus Torino e vive con la sua famiglia a Salto, popolosa frazione di Cuorgnè, è salito sul terzo gradino del podio lo scorso week-end nella tappa di Veliko Tarnovo (in Bulgaria) della Coppa Europa giovanile. La «mini» Italia ha conquistato ben quattro medaglie. Oltre a quella di bronzo di Luca Malosti, sono arrivati anche l’argento di Federica Papetti e i terzi posti di Luca Boldrini ed Elisa Giupponi.

La realtà sportiva di Cuorgnè, da sempre molto ricca e varia, adesso ha un suo campioncino in erba in più da tifare e seguire. Non è la prima volta che il 17enne cuorgnatese, che frequenta il Liceo Aldo Moro di Rivarolo Canavese, difende con successo i colori dell’Italia in gare internazionali. Luca Malosti ha iniziato a scalare fin da quando era bambino, a 4 anni.  La sua è una passione ereditata dai suoi genitori.  Dopo aver mosso i primi passi concentrandosi sull’arrampicata in falesia, si è avvicinato al contesto delle gare. La prima competizione ufficiale è stata a 13 anni.

Il vero segreto di Luca, oltre ad un talento naturale per l’arrampicata, è la famiglia che lo supporta in ogni suo passo di questa magnifica avventura. La partecipazione ai Campionati Europei di categoria in Russia con il tricolore sul petto, il quarto posto a Milano Climbing Expo nel 2020, il quinto in Coppa Italia assoluta il 23 maggio sempre nel capoluogo lombardo e ora questo «bronzo» in Coppa Europa sono risultati che ripagano i grandi sforzi fatti con impegno e dedizione. Adesso, Malosti si trova a Zilina in Slovacchia, dove venerdì 30 luglio disputerà l’ultima gara di Coppa Europa lead (difficoltà) della stagione. Ma nel cassetto del giovane di Cuorgnè a questo punto c’è un sogno «a cinque cerchi»: portare in alto l’Italia e il Canavese alle Olimpiadi di Parigi 2024.

Galleria fotografica

Articoli correlati