FRASSINETTO - Una gara di corsa in montagna nella versione salita/discesa su un percorso di 16 chilometri con un dislivello di 1400 metri, ma soprattutto, nonostante le bizzew del tempo, una grande e riuscita festa dello sport e dell’amore per la natura. Questo e molto altro è stata l’edizione 2021 del Trofeo Punta Quinzeina.  La manifestazione si è svolta domenica 25 luglio a Frassinetto. La quinta edizione del Trofeo Punta Quinzeina Memorial Alberto Vittone, organizzata dal Comune di Frassinetto con il comitato UISP di Ivrea, non ha deluso le attese, si è tenuta nel rigoroso rispetto delle norme anti covid ed è stata un successo di partecipanti e pubblico.

Il suggestivo percorso di gara si è confermato uno tra i più belli delle prealpi canavesane. «La partenza avviene nella via centrale di Frassinetto e segue il tracciato n. 7 sulla cartina dei sentieri, salendo verso Via Burgial, si attraversa l’antico borgo di Chiapinetto proseguendo nel bosco per Pian Ciuleri, breve tratto sulla carrozzabile per Pian del Lupo deviando a sinistra per il Moschietto – spiega Flavio Querio, assessore allo sport del Comune di Frassinetto - Prima dei tralicci si prosegue a destra per i Tre Denti, da qui si sale la cresta sud della Croce di Santa Elisabetta, poi il traverso in cresta dalla Quinzeina sud alla Punta Quinzeina 2344m.s.l.m. La discesa avviene nella dorsale ovest della Punta Quinzeina, si raggiunge l Alpe del Lago, Alpe Gimente, Alpi Colli, la stazione di monte dell Arcansel e il borgo del Berchiotto. Si ritorna a Frassinetto su di una antica mulattiera che attraversa l’abitato dei Tetti e di Pacchiola».  

Il successo finale è andato ad Andrea Negro, partito con il pettorale numero 273 e arrivato al traguardo con il tempo di un’ora 41 minuti e 56 secondi. Classe 1987, il vincitore della corsa ha gareggiato difendendo i colori della Asd G.S. Des Amis. Al secondo posto si è piazzato Simone Olivetti della Atletica Monterosa Fogu Arnad. Nato nel 1998 ha percorso i 16 chilometri in un’ora 42 minuti e 59 secondi. Sull’ultimo gradino del podio è salito il classe 1983 Emanuele Falla. L’atleta della Valsusa running team Asd ha fatto registrare il tempo di un’ora 47 minuti e 11 secondi. Davide Nicco si è piazzato quarto, quinto posto per Matteo Siletto, sesto Federico Airola. Alfonso Bracco ha chiuso settimo, precedendo Roberto Giachino (ottavo), Simone Cordera (nono) e Mirko Bertino (decimo). Tra le donne la vittoria ha arriso a Rosa Orlarej della Asd Podistica Dora Baltea. E’ giunta al traguardo col crono di 2 ore 18 minuti e 36 secondi.

«È stata una vera festa dello sport, una di quelle che riempiono d'orgoglio un paese montano come il nostro e che in questa edizione ha visto ben cinque atleti Frassinettesi gareggiare sulle nostre montagne – commenta Flavio Querio -  Alla partenza ben 96 atleti, nonostante le previsioni meteo disastrose che hanno fatto desistere 13 preiscritti. Permettetemi un Grazie a tutti i partecipanti, a coloro che li hanno incitati e applauditi, a tutti i volontari dislocati nel percorso e punti ristoro, agli sponsor, personale AIB, Forze dell’Ordine, CRI, alla famiglia Vittone e a tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita dell’evento».

Galleria fotografica

Articoli correlati