Una festa popolare. Un evento per gli amanti dello sport. Un'occasione d'oro per diffondere le bellezze nostrane al grande pubblico. Tutto questo è stato il Giro d'Italia in Canavese che venerdì e domenica ha colorato di rosa l'intero territorio. Milioni di telespettatori hanno seguito, grazie alle televisioni, la tappa Pinerolo-Ceresole Reale di venerdì e la tappa Ivrea-Como di domenica. Un evento unico che ha fatto conoscere un angolo di Canavese ad un pubblico vastissimo.

Ma il passaggio della corsa è stato anche un momento di popolare risveglio. Gente nelle strade ad aspettare la carovana, gli applausi e le urla di incoraggiamento ai ciclisti, la voglia di partecipare anche solo per qualche secondo. E poi balconi e strade colorate, paesi in fermento, l'attesa di potersi rivedere in tv o sui giornali. Un clima di festa che ha accomunato l'intero territorio. E basta vedere le immagini delle migliaia di persone al Pian del Lupo in attesa dei ciclisti o l'immensa folla che ha dato il via alla tappa in quel di Ivrea.

Insomma, il Giro d'Italia è stata una vetrina eccezionale per il Canavese e il territorio ha risposto nel migliore dei modi. Ve lo abbiamo raccontato nei giorni scorsi e lo facciamo ancora grazie alle immagini che ci ha inviato Andrea Miola, proprio in risposta al nostro invito di condividere scatti ed emozioni della corsa in Canavese. Immagini indelebili di una festa il cui spirito, speriamo, possa essere un esempio per il territorio.

Galleria fotografica

Articoli correlati