La pioggia non ha fermato l'entusiasmo per il Giro d'Italia. Questa mattina Ivrea ha visto la partenza della tappa per Como, la più lunga del Giro di quest'anno. I corridori hanno attraversato l'intero centro storico della città, passando in una città completamente colorata di rosa. Poi, da corso Vercelli, hanno proseguito verso Bollengo e Piverone, salutando definitivamente il Canavese quest'anno protagonista due volte. Con la partenza di Ivrea, ovviamente, ma anche con lo spettacolare arrivo al Serrù di venerdì pomeriggio, al culmine di una salita già entrata nella leggenda del Giro.

Ieri, in Valle d'Aosta, Richard Carapaz (Movistar Team) si è imposto in solitaria sul traguardo di Courmayeur dopo aver attaccato sul Colle San Carlo e aver progressivamente incrementato il vantaggio sugli inseguitori fino a cogliere il suo secondo successo in questo Giro d'Italia. L'ecuadoriano è la nuova Maglia Rosa e comanda la Classifica Generale con un vantaggio di 7" su Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) e 1'54'' su Vincenzo Nibali. Secondo di giornata Simon Yates (Mitchelton-Scott) a 1'32" ha preceduto Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) a 1'54", arrivato insieme a Roglic, Landa, Lopez, Sivakov e Majka.

Il vincitore di tappa e nuova Maglia Rosa Richard Carapaz ha dichiarato: «Con Mikel Landa avevamo due carte da giocare. Entrambi stavamo bene, poi verso il finale Mikel era un po' stanco e allora è toccato a me provare ad attaccare e cogliere il momento migliore. A 25 km dal traguardo abbiamo capito che la Maglia Rosa era alla nostra portata ma prima dovevo fare una buona discesa e poi affrontare a tutta l'ultimo tratto in salita. La Maglia Rosa è stata il mio sogno da quando ho iniziato ad avvicinarmi al ciclismo: avevo circa15 anni e guardavo il Giro sul cellulare. Questa Maglia è dedicata a tutto il popolo ecuadoriano e continuo a inseguire il sogno...».

CLASSIFICA GENERALE
1 - Richard Carapaz (Movistar Team)
2 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) at 7"
3 - Vincenzo Nibali (Bahrain - Merida) at 1'47"
4 - Rafal Majka (Bora - Hansgrohe) at 2'10"
5 - Mikel Landa Meana (Movistar Team) at 2'50"
6 - Bauke Mollema (Trek - Segafredo) at 2'58"
7 - Jan Polanc (UAE Team Emirates) at 3'29"
8 - Pavel Sivakov (Team INEOS) at 4'55"
9 - Simon Yates (Mitchelton - Scott) at 5'28"
10 - Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) at 5'30"

Galleria fotografica

Articoli correlati