Dopo la Fossano-Rivarolo è toccato ad Agliè ospitare il Giro d'Italia. Migliaia di appassionati hanno invaso le strade del paese per la partenza della tappa di Oropa, dedicata al “pirata” Marco Pantani. Un’affluenza mai vista prima, nemmeno ai tempi d’oro del castello di Rivombrosa. «Si è avverato il sogno di tanti appassionati di bici come me – dice Claudio Succio, presidente del Comitato tappe Canavesane – accompagnato, per fortuna, anche dal bel tempo. Non sono tanti i territori che possono vantare un arrivo e una partenza di tappa nella stessa edizione del Giro”.

Madrina della Agliè-Oropa l’ex miss Italia, Cristina Chiabotto, testimonial della raccolta fondi di Oxfam contro la fame nel mondo. Agliè è riuscita comunque a entrare nel guinnes: nel piazzale della storica azienda “Iltar-Italbox” è stata realizzata la pista per le biglie più grande d’Europa. Rosa, naturalmente.

Foto di Luca Data.

Galleria fotografica

Articoli correlati