IVREA - La guardia di finanza di Torino ha arrestato quattro persone nell'ambito dell'inchiesta sul fallimento dell'Auxilium Basket, la società sportiva torinese dichiarata fallita dal tribunale il 17 giugno 2019. Tra i quattro arrestati figura il commercialista Maurizio Actis di Ivrea. Gli altri sono l'ex presidente del Torino Calcio, Roberto Goveani, gli imprenditori Mario Burlò ed Enrico Rodolfo Zumbo. 
 
L'inchiesta è coordinata dal pubblico ministero Ciro Santoriello della procura di Torino. Tra gli indagati per il crack della società sportiva figurano anche il notaio Antonio Forni di Caluso (ex presidente dell'Auxilium) e Massimo Feira di Rivarolo Canavese, già presidente di FinPiemonte. Gli inquirenti contestano false compensazioni per un milione e mezzo di euro e l'utilizzo di crediti inesistenti in compensazione. 
 
Sono complessivamente dodici gli indagati per il crack della società sportiva. I reati ipotizzati, a vario titolo, sono bancarotta fraudolenta, distrazioni e indebite compensazioni.

Galleria fotografica

Articoli correlati