OZEGNA - Una passione intramontabile torna agli antichi splendori grazie ad una neonata ma già affiatata associazione: l’Asd Calciobalilla di Ozegna. La mattinata di domenica 22 gennaio 2023 è stata speciale per il sodalizio, guidato dal presidente Gabriele Torchia e dalla vice Tatiana Serravalle, che ha inaugurato la sua sede in viale dello sport.

Undici omini blu e undici omini rossi in fila su stecche di metallo che si contendono una pallina bianca, uno stadio fatto da un parallelepipedo montato su 4 gambe, un rettangolo verde come campo e due buche a far da porte nelle quali la pallina si infila con un rumore caratteristico, secco e ovattato, che riporta i più grandi ad un’infanzia e adolescenza fatta di divertimento, spensieratezza ed allegria. Ecco i segni particolari di un gioco magico e senza età, come confermato dal successo del primo torneo organizzato dall’asd Calciobalilla. 

Buona la prima per l’associazione ozegnese. «Faccio i miei complimenti a questa nuova associazione nata ad Ozegna e al direttivo per l’impegno messo nel raggiungere questo traguardo – ha detto il sindaco, Sergio Bertoli, presente al taglio del nastro – Sono sicuro che avranno successo, perché ho visto con i miei occhi lo spirito e la passione con cui sono partiti in questa iniziativa. Da parte mia e dell’amministrazione comunale siamo stati subito favorevoli e pronti a dare, per quanto possibile, un supporto a questo bel progetto. Grazie di tutto».

«Sono sempre stato appassionato di calciobalilla, ho disputato anche tornei in giro per l’Italia – racconta il presidente dell’asd Gabriele Torchia – Come associazione ringraziamo il Comune che ci ha sostenuto e tutta la comunità dei ragazzi del paese: sono stati veramente grandiosi. Ci hanno aiutato tanto con la sistemazione della nuova sede. Grazie a Renzo Barberis e a tutto il suo team, Didier Rossio, tutto il direttivo, la vice presidente Tatiana, Marco Giannini, che ha fatto i programmi per i tornei, tutte le aziende che ci hanno supportato e tutte le persone che hanno collaborato. In poco tempo è stato fatto un lavoro enorme. Sono stati fantastici. Siamo una 30ina di soci, ma speriamo di crescere ancora e che quella di oggi sia la prima di tante piacevoli giornate».

Galleria fotografica

Articoli correlati