RIVAROLO  CANAVESE - Domenica 31 luglio a 's-Hertogenbosch in Olanda, dove hanno partecipato 23 nazioni con oltre 700 atleti, si è conclusa la quindicesima edizione del Campionato Europeo Skief di karate. Per l'Italia, dopo la prima giornata trascorsa con qualche difficoltà, è giunto l'atteso riscatto. Grazie ad una serie di primi posti e podi, il team azzurro ha raggiunto il terzo posto nella classifica generale per Nazioni.

Eccellente il risultato per la Rem Bu Kan del maestro Giacomo Buffo, che dopo aver ottenuto il settimo Dan e l'argento nel kata individuale categoria master, ha registrato la straordinaria prestazione di Giulia Buffo. L’atleta canavesana per ben tre volte ha raggiunto il tetto più alto d'Europa con tre ori, in kata individuale e kata e kumite team nella categoria seniores cinture nere. 

Sempre nella categoria cinture nere seniores, sono vicecampioni d'Europa di Kata a squadre, Marco Buffo, Lorenzo Terzano, Riccardo Carlino e Giorgio Padoan. Bronzo per Daniele Tomanino, nel kata individuale under 20, mentre tra i più giovani, per la categoria juniores, sfiorano il bronzo, quarti, Andrea Marangoni, Matteo Cavallero e Giorgio Cannella nel kumite juniores. Argento anche nel kumite a squadre maschile sempre cinture nere seniores, per Riccardo Carlino e Lorenzo Terzano, con i compagni di squadra Mattia e Gabriele Marocca e Andrea Startari del Lazio, Matteo Iacono della Sicilia. Riccardo Carlino in evidenza con un'ottima prestazione.

Da segnalare ancora alcuni agonisti che hanno sfiorato il podio classificandosi al quarto posto: Marco Buffo nel kata individuale seniores cinture nere, Giuseppe Figliuolo nel kumite individuale categoria master e sempre nella stessa categoria, Daniela Amato nel kata individuale con anche un quinto posto nel kata a squadre. Dopo due anni di sosta forzata, è arrivato un Europeo che porta grande soddisfazione per il lavoro svolto dopo la ripresa dell'attività agonistica post covid e grande entusiasmo per i progetti futuri. Da questa settimana, anche gli agonisti potranno concedersi un po' di riposo; si ritroveranno tutti a settembre, con in mente già il programma di preparazione per la nuova stagione 2022/23.

Galleria fotografica

Articoli correlati