ROCCA CANAVESE - Da Rocca Canavese al tetto del mondo. Il talentuoso schermidore canavesano, Simone Mencarelli, si è aggiudicato il successo a Riga, in Lettonia, nella prima gara di Coppa del Mondo Giovani per la spada maschile. Il campioncino rocchese è salito sul gradino più alto del podio nella gara individuale che apriva il circuito iridato degli Under 20. Un trionfo per lo spadista delle Fiamme Oro che in una finale al cardiopalma ha avuto la meglio per 13-12 sullo statunitense Samuel Imrek.

In Lettonia, Simone Mencarelli, come spiegano su federscherma.it, «ha sciorinato un’autentica prova di forza, in una competizione da ben 256 partecipanti ». Ha superato la fase a gironi vincendo tutti i match, poi nelle gare ad eliminazione diretta ha sconfitto l’uzbeko Muminov (15-8), il tedesco Michalski (15-10) e gli ungheresi Balazs (15-7) e Kulcsar (15-12).

Nei quarti di finale il poliziotto piemontese della Victoria non ha lasciato scampo (14-6) al ceco Klaus, ipotecando la prima medaglia della stagione internazionale. In semifinale, l’azzurrino ha superato per 15-12 l’israeliano Yonatan Cohen. Nell’atto conclusivo della manifestazione ha incrociato la spada con lo statunitense Samuel Imrek. Il successo per 13-12 ha messo il punto esclamativo su una prestazione di grande spessore per Mencarelli.
Domani, il rocchese Mencarelli, che ha ricevuto via social i complimenti del sindaco, Alessandro Lajolo, si cimenterà con la prova a squadre. Gli azzurri, guidati a Riga dai maestri Francesco Leonardi e Paolo Zanobini, scenderanno in pedana con Simone Mencarelli, Matteo Galassi, Fabrizio Cuomo e Nicolò Del Contrasto. (Foto tratta dal sito federscherma)
 

Galleria fotografica

Articoli correlati