SALASSA - Scudetto cucito sul petto per il canavesano d’adozione. Gianlorenzo Blengini. Il tecnico, che vive con la sua famiglia a Salassa, si è aggiudicato per la seconda volta consecutiva il titolo di campione d’Italia di Pallavolo. Il coach ha guidato al trionfo la Cucine Lube Civitanova. I marchigiani hanno battuto in finale 3-0 la Sir Safety Conad Perugia, conquistando il terzo tricolore consecutivo. 

Con il mister salassese seduto in pachina la Lube ha vinto tre dei suoi sette scudetti. E’ stata una cavalcata difficile ma esaltante per la formazione di Chicco Blengini. Dopo il secondo posto nella stagione regolare, i marchigiani hanno eliminato Monza in due gare ai quarti di finale play-off. In semifinale, la battaglia sportiva contro Trento: dopo due ko nei primi due match, Civitanova ha inanellato tre vittorie di fila guadagnandosi il pass per l’ultimo atto dell’annata contro Perugia, superato con un netto 3-0. Mvp delle finali il centrale Simon.

La carriera di Gianlorenzo Blengini inizia nel Torino nel campionato di serie A2 2000-01 come assistente di Mauro Berruto, che segue poi al Piacenza, dove conquista la promozione dalla Serie A2 alla Serie A1, oltre alla Coppa Italia di categoria. Il primo incarico da primo allenatore arriva dai Lupi Santa Croce, società toscana militante nel campionato di Serie A2. Nella seconda stagione ottiene due risultati importanti, vincendo la Coppa Italia di Serie A2 e raggiungendo la finale dei play off promozione. Dalla stagione 2011-12 al 2013-14 è primo allenatore della Callipo di Vibo Valentia, che conduce per due stagioni ai play-off scudetto; nel 2014-15 passa alla Top Volley Latina, mentre nel dicembre del 2014 assume l'incarico di secondo allenatore della nazionale italiana, affiancando ancora una volta Mauro Berruto. Con la Nazionale Italiana di pallavolo Blengini ha collezionato: un argento alle Olimpiadi di Rio nel 2016 e alla Coppa del Mondo 2015, oltre a un bronzo agli Europei del 2015.

Galleria fotografica

Articoli correlati