Bellissima giornata di squash, quella dello scorso primo dicembre, al New Gym Tonic di Rivarolo con 14 giocatori provenienti da Varese, Milano, Torino e Rivarolo. L’organizzazione è stata affidata ad Andrea Gianfredi, che collabora ormai da anni con la struttura, che come sempre si fa trovare pronto all’appuntamento schierando i giocatori alle 10.30 del mattino.

La prima sorpresa è a favore di Calabro Floriano di Varese che elimina Carlo Novero di Rivarolo, testa di serie n8 del tabellone, il torinese Trotta Roberto vince 3/1 su Alessandro Bruzzese, il padrone di casa Federico Melis si sbarazza di Stefano Gai in 3 set, la testa di serie numero 3, Tony Sartore inizia la sua cavalcata battendo 3/0 il buon Laterza Gabriele. Nico Simonetta vince 3/1 su Marco Prando di Varese e il rivarolese Bellotto Andrea vince 3/1 su Antonio Serino. Passano con il buy i due Milanesi, Tito Ciotta e Cristian Mariani.
 
Nei quarti (secondo turno) scende in campo la testa di serie n1 Tito Ciotta contro uno scatenato Calabro Floriano, ci vogliono 5 set combattutissimi per dare la meglio a Calabro che esce con il sorriso, questa sarà sicuramente la partita del giorno, un bel gioco equilibrato da entrambe le parti senza esclusioni di colpi di scena e capovolgimenti di fronte. Melis elimina un Trotta che non entra in partita e sciupa troppe occasioni, Sartore continua la serie di 3/0 questa volte contro un Nico Simonetta che lotta come un guerriero, la testa di serie n2, il milanese Mariani, elimina Bellotto con un secco 3/0.

In semifinale Melis batte con un secco 3/0 Calabro, stanco dal match precedente ma si trova di fronte ad un Melis con più esperienza e che vuole bissare la vittoria, in casa, dello scorso anno. Nell’altra semifinale Sartore infligge un 3/0 a Mariani che avrebbe meritato almeno un games, il terzo, finito 13.11 per Sartore dopo che Mariani conduceva 11.10.

La finale tra Sartore e Melis questa volte è a senso unico, Sartore infligge il suo ritmo e nulla vale la fisicità di un Melis che però paga i troppi errori di gioco e gli errori di posizione che prontamente Sartore scova e sfrutta nel migliore dei modi. Solo nel secondo game, finito 12.10 Melis prova a rimanere in partita ma poi si arrende e con un ultimo 11.5 Sartore si aggiudica il torneo. Sartore non ha regalato neppure un games...

Galleria fotografica

Articoli correlati