Serie B2 Nazionale femminile
LABORMET DUE–CASELLE VOLLEY  2-3 (16/25, 25/21, 16/25, 25/15, 7/15)
CASELLE VOLLEY - Moruzzi 16, Rinaldi 10, Millesimo 9, Bosco 1, Mautino 26, Fisanotti 15, Garrone 2, Sesto (L2), Bosi (L1), Sirchia, Bevilacqua 1, Nogarotto 2, All.re: Appi, 2° all.re: Cantamessa, D.S: Bonino.

Buona la prima per le Casellesi di coach Appi, che escono vittoriose dal primo derby di coppa Piemonte dopo un match altalenante della durata di due ore e dieci. Il primo set vede scendere in campo la formazione Rosso blu con Mautino e Fisanotti di banda, Moruzzi e Millesimo al centro, Bosco e Rinaldi in diagonale e Bosi libero, mantenendo sin dal primo punto il timone della gara. Attimi di stretto contatto tra punti dal 3-3 al 7-7, seguito da un repentino sorpasso delle aeroportuali che “volano” in vantaggio di nove punti sulle padrone di casa. Sostituzione al 23-14 per Rinaldi e Millesimo con Bevilacqua e Nogarotto. Sarà il Caselle a chiudere il primo set per 25-16. Secondo parziale molto combattuto.

Partenza positiva mantenendo un leggero vantaggio sulle avversarie di due punti, poi un calo della concentrazione che permette alle padrone di casa la rimonta. Sarà il Lingotto ad ottenere la vittoria del secondo set per 25-21. Terzo parziale speculare al primo. Ottime azioni sin dai primi punti, che permettono di salire di punteggio dalle avversarie e non lasciar loro alcuna situazione di ripresa. Dopo un distacco di nove punti saranno nuovamente le Rosso blu ad ottenere la vittoria del set per 25-16. Quarto parziale speculare al secondo. Sarà il Lingotto ad ottenere la vittoria del quarto set per 25-15, dopo una forte crisi che vede le Casellesi in netto svantaggio di dieci punti. Al quinto set saranno le Rosso blu a condurre il timone della partita sin dalle prime azioni, non lasciando alcuna possibilità di reazione alle padrone di casa. Le Casellesi otterranno la vittoria del quinto set per 15-7 e della partita.

Queste le parole del capitano Elena Moruzzi al termine del match: «Le mie impressioni sulla gara sono positive. Siamo arrivate alla partita con molto lavoro fisico sulla spalle e poco gioco, ma nonostante ciò siamo riuscite a fare bene.>> E continua <

Galleria fotografica

Articoli correlati