CUORGNE' - Sfratto per Bruno Iaria. La villa č del Comune

| Firmato il passaggio della casa del boss all'amministrazione

+ Miei preferiti
CUORGNE - Sfratto per Bruno Iaria. La villa č del Comune
Bruno Iaria, il boss dell'ndrangheta a capo della locale di Cuorgnè, non ha più una casa. La sua villa, già confiscata dallo Stato nell’ambito dell’operazione «Minotauro», è stata definitivamente ceduta all’amministrazione comunale. Diventerà un rifugio per i senzatetto e le famiglie in difficoltà. 
 
Il passaggio delle consegne è avvenuto ieri in municipio, alla presenza del prefetto Giuseppe Caruso, direttore dell’agenzia nazionale dei beni confiscati alla criminalità organizzata. «Questo passaggio è anche una testimonianza tangibile della vicinanza dello Stato alle istituzioni del territorio» ha detto il prefetto ricordando le ripetute minacce di cui è stato oggetto, negli ultimi mesi, il sindaco di Cuorgnè, Beppe Pezzetto. «Non è facile, da parte di un Comune, prendersi in carico un bene confiscato alla mafia. Non è una scelta che va fatta a cuor leggero».
 
Caruso ha confermato che «Aggredire i beni patrimoniali dei mafiosi è il completamento dell’azione dello Stato. Per le organizzazioni criminali non c'è nulla di più fastidioso». Soddisfatto il sindaco Beppe Pezzetto anche se il passaggio formale dell'immobile è solo il primo step di un percorso che non sarà certo privo di ostacoli. Ne sanno qualcosa anche dall'associazione Mastropietro che, insieme a Libera, sarà chiamata a gestire la villa del boss. «Ben venga un bando pubblico - ha spiegato Egidio Costanza - non credo che si sarà una grande concorrenza. Prendere in gestione un immobile come questo non è un gioco da ragazzi». Entro un anno, il Comune e le associazioni dovranno portare a termine il progetto di riutilizzo della villa.
 
Alla firma dell’atto ufficiale era presente anche li viceprefetto di Torino, Enrico Ricci, e il commissario di Rivarolo, Gaetano Losa. «I fatti evidenziati dall’operazione Minotauro hanno confermato che la mafia non è un problema solo del sud – ha confermato Ricci – oggi ribadiamo il nostro sostegno ai Comuni che hanno deciso di combattere questi fenomeni». Ricci ha anche ribadito che le indagini della prefettura, seguite all'operazione Minotauro, hanno chiaramente evidenziato un quadro di infiltrazioni mafiose sul territorio. Sono state proprio quelle Indagini a portare allo scioglimento dei Comuni di Rivarolo e Leinì.  
Galleria fotografica
CUORGNE - Sfratto per Bruno Iaria. La villa č del Comune - immagine 1
CUORGNE - Sfratto per Bruno Iaria. La villa č del Comune - immagine 2
CUORGNE - Sfratto per Bruno Iaria. La villa č del Comune - immagine 3
CUORGNE - Sfratto per Bruno Iaria. La villa č del Comune - immagine 4
CUORGNE - Sfratto per Bruno Iaria. La villa č del Comune - immagine 5
CUORGNE - Sfratto per Bruno Iaria. La villa č del Comune - immagine 6
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - I medici hanno tentato di rianimare il bambino per 50 minuti
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
«Non ci risulta che al momento del via ci fossero persone in posizioni pericolose» dice l'organizzatore della gara. Sarą l'inchiesta della procura di Ivrea a stabilire se, nel corso del rally, le persone si sono spostate dai luoghi sicuri
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell'Anffas - FOTO
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell
La fondazione La Torre-Anffas, nata nel 1985 da un progetto della Regione, assiste numerosi pazienti nella sede rivarolese
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
In queste ore l'influenza di un promontorio di alta pressione esteso dal Nord Africa fino alla Penisola Scandinava, garantisce giorni soleggiati e un aumento delle temperature massime
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
Il progetto č cofinanziato da Comune di Caselle, Cim di Mappano, Compagnia di San Paolo e associazione Sinapsi
IVREA - Core festeggia i vent'anni di attivitą al castello di Masino
IVREA - Core festeggia i vent
L’azienda si č caratterizzata per la capacitą di seguire le evoluzioni del mercato informatico, superando gli anni di crisi
AGLIE' - Muore in casa a 38 anni: ritrovato dai carabinieri
AGLIE
Si tratta di una persona nota in paese, pił volte finito alla ribalta delle cronache. Anni fa aveva salvato i vicini da un incendio
TRAGEDIA AL RALLY CITTĄ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTĄ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa č uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta č stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTĄ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTĄ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Cittą di Torino» un'auto č finita sulla folla. Un bambino di 6 anni č morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore