FRASSINETTO - In ricordo del giovane partigiano Pasquale Educ

| Educ, nato a Villa Castelnuovo nel 1927, abitava in frazione Filia di Castellamonte. Medaglia d'oro al valor militare

+ Miei preferiti
FRASSINETTO - In ricordo del giovane partigiano Pasquale Educ
Frassinetto ha reso omaggio al giovane partigiano Pasquale Educ. Alla cerimonia, che svolta nella frazione Berchiotto, erano presenti il sindaco Marco Bonatto, il vice sindaco di Castellamonte, Giovanni Maddio, il presidente dell'Anpi di Castellamonte, Mauro Rovetto e alcuni ragazzi del Liceo Artistico Statale Felice Faccio, accompagnati dal docente Vito Nicoletti.
 
Educ, nato a Villa Castelnuovo il 17 Aprile 1927, abitava in frazione Filia di Castellamonte; operaio conciatore a Torino; benché non ancora diciassettenne si arruolò, come partigiano nella terza Brigata Matteotti assumendo il nome di battaglia "Bandiera"; cadde il 23 ottobre 1944 sotto il piombo nazi-fascista. 
 
Venne insignito di medaglia d'oro al Valor militare con la seguente motivazione: "Giovanissimo partigiano animato da indomita volontà di vincere, durante un violento attacco in forze di formazioni russo-tedesche che costringevano dopo alterne ed aspre vicende il ripiegamento dei reparti partigiani, volontariamente rimaneva da solo sulla postazione con un'arma automatica per mantenere impegnato il nemico e dar modo di porre in salvo i feriti. Soverchiato da forze superiori si difendeva a copli di bombe a mano, finché esaurite le munizioni veniva catturato e condannato alla fucilazione. 
Rifiutava la possibile evasione per evitare la rappresaglia del nemico contro la popolazione inerme che avrebbe dovuto rispondere della sua fuga dicendo a chi gliela proponeva: "Dite al mio comandante che sono fiero di aver compiuto tutto il mio dovere". Affrontava serenamente la morte e cadeva sotto il piombo nemico gridando: "Viva l'Italia". Val Soana, ottobre 1944"
Cronaca
IVREA - Minaccia di farsi saltare in aria: salvata dai vigili del fuoco
IVREA - Minaccia di farsi saltare in aria: salvata dai vigili del fuoco
La 50enne aveva aperto i rubinetti del gas ma con la porta della cucina spalancata gli ambienti non si erano ancora saturati
CHIVASSO - Abbandonano rifiuti: denunciati e multati
CHIVASSO - Abbandonano rifiuti: denunciati e multati
La pattuglia di pronto intervento ha individuato tre soggetti con un camion che stavano scaricando alcuni sacchi di materiale
BORGARO - Incidente sul lavoro, 45enne gravemente ustionato
BORGARO - Incidente sul lavoro, 45enne gravemente ustionato
L'uomo è stato stabilizzato dal personale medico ed elitrasportato al Cto. Le sue condizioni sono gravi: è in prognosi riservata
CASTELLAMONTE - Incendio in pizzeria, intervento dei pompieri
CASTELLAMONTE - Incendio in pizzeria, intervento dei pompieri
Per fortuna non si sono registrati feriti o intossicati. Sul posto anche i carabinieri di Castellamonte per gli accertamenti del caso
CUORGNE' - Una folla in piazza in attesa del Giro d'Italia - FOTO
CUORGNE
Un momento di festa e condivisione con tantissima gente in piazza, promosso dagli sponsor che accompagnano il Giro
IVREA - «W il Giro e la F...!», la scritta diventa virale - FOTO
IVREA - «W il Giro e la F...!», la scritta diventa virale - FOTO
Qualcuno si è preso la briga di "vergare" la rotonda all'ingresso del centro storico con una scritta dedicata (in parte) al Giro
CUORGNE' - I ragazzi progettano il futuro della montagna - FOTO
CUORGNE
In Manifattura si è svolto il «Granparadisohack», un hackathon sui temi della montagna, dello sport e della sostenibilità
GIRO D'ITALIA - Oggi a Ceresole Reale l'arrivo della tappa: attenzione alle strade chiuse - VIDEO
GIRO D
Oggi il Giro d'Italia torna in Canavese. Per il passaggio della gara ciclistica, il Prefetto di Torino ha disposto la sospensione della circolazione, in ciascun punto del percorso, due ore prima del previsto passaggio della corsa
TRAGEDIA A BORGOFRANCO D'IVREA - Incidente sul lavoro, muore un operaio schiacciato dentro un cestello
TRAGEDIA A BORGOFRANCO D
Estratto dalle lamiere grazie all'intervento dei vigili del fuoco di Ivrea, il 64enne è stato trasportato d'urgenza in ospedale. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Poco dopo l'arrivo al pronto soccorso l'uomo è morto
IVREA - Il vescovo Bettazzi contro Salvini: «Pregheremo per lui»
IVREA - Il vescovo Bettazzi contro Salvini: «Pregheremo per lui»
«Troppi cristiani sono scandalizzati che si usi quanto c’è di più immediato nel cristianesimo per fare propaganda elettorale»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore