'NDRANGHETA - Sequestrati beni per 1,6 milioni in Canavese

| Sono le proprietà di Giuseppe Fazari, capo società di San Giusto

+ Miei preferiti
NDRANGHETA - Sequestrati beni per 1,6 milioni in Canavese
Due ville, un terreno, due auto e altrettanti conti correnti sono stati sequestrati dal centro operativo di Torino della Direzione Investigativa Antimafia a Giuseppe Fazari, calabrese trapiantato a Torino, condannato a otto anni di reclusione nell'ambito del processo Minotauro. È ritenuto dagli inquirenti "capo società" della locale 'ndrangheta di San Giusto Canavese. Il valore dei beni sequestrati ammonta a circa 1,6 milioni di euro. 
 
Giuseppe Fazari è originario di San Giorgio Morgeto, in provincia di Reggio Calabria. Nel corso del processo celebrato a Torino con rito abbreviato, oltre agli 8 anni di reclusione i giudici hanno disposto per Fazari anche l'interdizione dai pubblici uffici, e l'applicazione, a pena espiata, della misura di sicurezza della libertà vigilata per tre anni. Il Tribunale di Torino – Sezione misure di prevenzione -, accogliendo la proposta avanzata dal direttore della Direzione investigativa antimafia, ai sensi del decreto legislativo 159/2011, ha disposto il sequestro anticipato dei beni intestati a Fazari e ai suoi familiari.
 
«L’importanza di Fazari all’interno della consorteria criminale, si legge nell'inchiesta dei carabinieri - è desunta anche dai rapporti che lo stesso intrattiene con personaggi di spicco della ‘ndrangheta che lo mettono a conoscenza e discutono con lui di vari problemi dell’associazione». Tra le varie intercettazioni che lo riguardano di particolare rilievo quella registrata dai militari dell'Arma il primo luglio 2009 all'interno del Bar Italia di Torino, tra lo stezzo Fazari e Giuseppe Catalano. «Gli argomenti trattati nel dialogo, per la loro delicatezza, debbono necessariamente essere discussi esclusivamente tra persone non solo affiliate ma anche con ruolo di spicco nell’ambito dell’organizzazione - spiegano gli investigatori - questo tipo di conversazione rappresenta perciò un sicuro indice di appartenenza alla compagine delinquenziale».
Cronaca
OMICIDIO SETTIMO - Rimprovera il figliastro che lo ammazza
OMICIDIO SETTIMO - Rimprovera il figliastro che lo ammazza
Clemente, già alle prese con precedenti, è stato arrestato dai carabinieri di Chivasso e tradotto nel carcere di Ivrea
BORGIALLO - Attività non autorizzate nel night: scatta la multa
BORGIALLO - Attività non autorizzate nel night: scatta la multa
I titolari del locale hanno presentato ricorso al Tar del Piemonte: se ne discuterà nell'udienza del prossimo venti settembre
CASTELLAMONTE - Dimesso dall'ospedale di Cuorgnè, muore tre giorni dopo: lunedì il funerale
CASTELLAMONTE - Dimesso dall
Sedici giorni dopo il decesso, via libera alle esequie del volontario della Croce Rossa, Giuseppe Panella. Aveva 70 anni: era stato ricoverato dopo un tamponamento avvenuto sulla provinciale per Ozegna. Indagini in corso della procura
CERESOLE REALE - Inaugurato il sacrario in memoria del Battaglione Levanna
CERESOLE REALE - Inaugurato il sacrario in memoria del Battaglione Levanna
Un doveroso omaggio ad uno dei battaglioni storici degli Alpini che meritò due Medaglie d'Argento al Valor Militare
OMICIDIO SETTIMO - L'assassino portato in carcere a Ivrea
OMICIDIO SETTIMO - L
Associato al carcere di Ivrea, Christian Clemente, il ragazzo, che questa notte ha ucciso il patrigno a colpi di pistola
CASTELLAMONTE - Il tour della Mostra della Ceramica: tra antiche stufe e opere di grande valore - FOTO
CASTELLAMONTE - Il tour della Mostra della Ceramica: tra antiche stufe e opere di grande valore - FOTO
Abbiamo visitato alcuni punti espositivi dell'edizione numero 58 della Mostra della Ceramica di Castellamonte. Un mix tra nuove opere, frutto del concorso Ceramics in Love, e pezzi pregiati che hanno fatto la storia della ceramica
OMICIDIO - Ex poliziotto di Caselle ucciso dal figliastro a Settimo
OMICIDIO - Ex poliziotto di Caselle ucciso dal figliastro a Settimo
Tragedia ieri sera a Settimo Torinese dove un ragazzo di 26 anni ha ucciso a colpi di pistola il patrigno. Poi è stato arrestato
CHIVASSO - Torna la patronale dedicata al Beato Angelo Carletti
CHIVASSO - Torna la patronale dedicata al Beato Angelo Carletti
Domenica 26 alle 10 in Duomo si terrà la Solenne celebrazione eucaristica in onore del Beato Carletti, presieduta dal vescovo di Aosta Franco Lovignana, e alle 11 ci sarà la Processione con il simulacro del Beato
CASTELLAMONTE - Roberto Perino ha vinto il concorso «Ceramics in Love» della Mostra 2018 - FOTO
CASTELLAMONTE - Roberto Perino ha vinto il concorso «Ceramics in Love» della Mostra 2018 - FOTO
Successo per il castellamontese con l'opera «Interno emerso». Al secondo posto Giacomo Lusso e Carlo Sipsz, con l'opera «Lettere d'amore alla Ceramica». Gradino più basso del podio, invece, per Nadia Allario con «L'accoppiata vincente»
PONT CANAVESE - Riprenderanno a breve le ricerche di Elisa Gualandi: nessuna speranza di trovarla viva
PONT CANAVESE - Riprenderanno a breve le ricerche di Elisa Gualandi: nessuna speranza di trovarla viva
La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per sequestro di persona. Un atto dovuto dal momento che, stando alle indagini dei carabinieri, la pista più accreditata è quella dell'incidente. Il giallo è ancora fittissimo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore