CASTELLAMONTE - Nasce l'Unione Montana ma restano le perplessità

| Firmano l'atto i sindaci di Castellamonte, Borgiallo, Chiesanuova, Cintano, Castelnuovo Nigra e Colleretto Castelnuovo

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Nasce lUnione Montana ma restano le perplessità
L'altra mattina a Castellamonte è nata l'Unione montana Valle Sacra. Hanno firmato l'atto costitutivo i Comuni di Borgiallo, Chiesanuova, Cintano, Castelnuovo Nigra e Colleretto Castelnuovo insieme al comune di Castellamonte. Non mancano le perplessità dei sindaci anche se al momento della firma tutti hanno espresso l'auspicio che il nuovo ente funzioni come si deve, benché si tratti di un passaggio obbligatorio voluto dalla legge Delrio. 
 
Tra i più perplessi il sindaco di Colleretto, Aldo Querio Gianetto. "Giungiamo a questo punto attraverso un lungo percorso che, per quanto mi riguarda, avrei preferito che si svolgesse interamente fra i cinque comuni della Valle Sacra, prevedendo un'altra forma di collaborazione (convenzione) con il Comune di Castellamonte per alcuni servizi. Questa mia opinione si basa sul fatto che una "unione" ora molto blanda in prospettiva prevede che si lavori per dare una risposta "unitaria" alla richiesta di un territorio omogeneo con le stesse necessità economiche e socio culturali.  È evidente che le esigenze di un comune con 10.000 abitanti, che per la maggior parte vivono in pianura, sono diverse dalle esigenze di cinque comuni montani la cui somma degli abitanti non arriva a 2000".
 
"Se è vero che esiste la necessità di gestire e ottimizzare i servizi a livello sovra comunale, e sono d'accordo soprattutto nelle realtà piccole come quelle della nostra valle, esistono forme molto più democratiche, funzionali ed economicamente vantaggiose. I piccoli comuni italiani sono amministrati generalmente dalle liste civiche o comunque da gruppi di persone politicamente eterogenee che hanno come fine la volontà di collaborare costruttivamente per il loro territorio al di sopra della singola idea politica. I piccoli comuni con le loro piccole amministrazioni, che amministrano il territorio come farebbe un buon padre di famiglia, sono tasselli che devono andare a posto, perché non rispondono alle logiche dei grandi numeri e dei partiti come si vorrebbe. Questi piccoli Sindaci dicono e cercano di fare quello che pensano, e ne rispondono sempre, nel bene o nel male, direttamente alla popolazione e non ai partiti. E le amministrazioni da loro guidate concludono i mandati lasciando quasi sempre solide le casse comunali.
 
Non nascondo la mia idea, in realtà poco condivisa, di essere favorevole alla nascita di un unico comune di Valle di cui vedo i presupposti e le potenzialità ma questo risultato dovrebbe essere frutto di un processo volontario e democratico. Resterebbe comunque piccolo e conserverebbe le caratteristiche positive che ho elencato sopra. L'unione costituita oggi non corrisponde nemmeno all'ombra di questa mia idea. Non corrisponde nella forma, non corrisponde nella spirito che l'ha determinata. Spero solo che non offra lo spunto a qualche "architetto". Quando mio padre è nato, Colleretto Castelnuovo era una frazione di Cuorgnè. Al termine del periodo fascista ha riacquistato la sua dignità di Comune. Vorrei solo sperare che tanto progressismo e creatività politica contemporanea non facessero sì che diventasse una frazione di Castellamonte".
Galleria fotografica
CASTELLAMONTE - Nasce lUnione Montana ma restano le perplessità - immagine 1
CASTELLAMONTE - Nasce lUnione Montana ma restano le perplessità - immagine 2
Dove è successo
Politica
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell'ex Asa: «La scelta resta inopportuna»
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell
E sulla difesa di Chiono, Rostagno rivela un particolare: «Chiono è stato di Sessa anche il testimone di nozze. Non mi stupisce questa sua difesa d'ufficio». Alla fine la Appendino ha deciso di non recepire il suggerimento di Rostagno
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
Durissima lettera del sindaco di Busano contro il collega di Rivarolo in merito alla nomina di un ex Asa per la Smat: «Non si è documentato ed esprime giudizi, oltretutto inviando un documento menzognero ai colleghi sindaci»
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
Una carenza gravissima che è oggetto della mozione presentata dai consiglieri comunali Francesco Comotto e Alberto Tognoli
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell'ex Asa per il consiglio di amministrazione
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell
Per ora la lettera del sindaco di Rivarolo Canavese non ha sortito effetti: nella nuova terna presentata dal Comune di Torino c'è ancora il nome di Fabio Sessa. Nome che ha sollecitato la reazione dei sindaci canavesani
CUORGNE' - Successo per le feste nelle frazioni: Pezzetto ringrazia i volontari
CUORGNE
«Mi sembra il minimo ringraziare tutti quei volontari che in modo gratuito si sono prestati in questo mese di luglio per animare le rispettive frazioni»
CANAVESE - La Appendino propone un ex Asa per la Smat: Rostagno guida la protesta dei sindaci
CANAVESE - La Appendino propone un ex Asa per la Smat: Rostagno guida la protesta dei sindaci
Sul nome di Fabio Sessa, indicato dal sindaco di Torino, Chiara Appendino, per il nuovo vertice della Smat, scoppia la rivolta dei sindaci dell'alto Canavese. Pronto il voto contrario se Torino non cambierà il candidato
CASTELLAMONTE - La Mostra della Ceramica si fa: dal 9 al 24 settembre
CASTELLAMONTE - La Mostra della Ceramica si fa: dal 9 al 24 settembre
Il sindaco Pasquale Mazza garantisce: «Stiamo già lavorando per dare la giusta continuità alle nostre tradizioni»
MONTALENGHE - Grosso accende la nuova luce del centro storico
MONTALENGHE - Grosso accende la nuova luce del centro storico
Il Comune di Montalenghe annuncia l'inizio del primo lotto di ammodernamento dell'illuminazione pubblica del centro paese
IVREA - Anpi in piazza: «La città è stata e sarà sempre antifascista»
IVREA - Anpi in piazza: «La città è stata e sarà sempre antifascista»
Dopo l'atto vandalico contro uno dei simboli della Resistenza in città la pronta reazione dell'Anpi e delle istituzioni locali
MAPPANO - Raccolta firme contro l'ordinanza dei 1000 divieti
MAPPANO - Raccolta firme contro l
A promuovere la petizione sono i consiglieri di opposizione e un nutrito gruppo di cittadini. Prima grana per il sindaco Grassi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore