SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO

| Una notte di presidio di fronte alla villa di San Giusto Canavese, confiscata a uno dei maggiori narcotrafficanti italiani, ma ancora oggi abbandonata, nonostante il tentativo messo in atto da ignoti di farla saltare in aria

+ Miei preferiti
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO
Una notte di presidio di fronte alla villa di San Giusto Canavese, confiscata a uno dei maggiori narcotrafficanti italiani, ma ancora oggi abbandonata, nonostante il tentativo messo in atto da ignoti di farla saltare in aria. Ieri e oggi i volontari della rete di Libera sono rimasti di fronte al bene confiscato a Nicola Assisi, che per anni ha vissuto in Canavese prima di darsi alla latitanza. Un'azione simbolica che ha un duplice obiettivo: incontrare la cittadinanza e sollecitare le Istituzioni preposte a iniziare il percorso per restituire socialmente il bene.

«Non dobbiamo infatti dimenticare che questo bene confiscato ha un alto valore simbolico, per una serie di ragioni - spiegano da Libera - è appartenuto a Nicola Assisi, narcotrafficante di primo piano ancora oggi latitante; in questa casa sono stati ritrovati milioni di euro, frutto delle attività illecite del proprietario; dopo la confisca definitiva, la villa è stata oggetto di un atto gravissimo, unico nel nord Italia: ignoti si sono introdotti nel bene, piazzando due bombole di gas e, fortunatamente, non c'è stata una deflagrazione. Le fiamme hanno danneggiato la struttura, che non è stata ancora bonificata. Un chiaro atto intimidatorio portato a termine da chi non vuole che la villa ritorni nelle disponibilità della collettività».

«In questi mesi, convinti dell'importanza del bene e dell'utilità di restituirlo alla collettività, ci siamo messi a servizio continuando a sollecitare l'ANBSC, il comune di San Giusto, la Prefettura di Torino e la Città Metropolitana di Torino. Oggi, nostro malgrado e nonostante gli sforzi fatti, la situazione non è mutata. Se non partirà a brevissimo un percorso di riutilizzo, le mafie nella villa che era di Assisi, continueranno a vincere sullo Stato».

Nel corso dell'incontro che si è tenuto nel tardo pomeriggio di ieri davanti alla villa, i rappresentanti della prefettura di Torino e dell'agenzia nazionale che si occupa dei beni confiscati alla criminalità organizzata hanno assicurato che l'iter per il riutilizzo della villa è in corso ma servono risorse (che non ci sono) per mettere a posto la struttura. La Regione Piemonte, presente il neo assessore al bilancio Andrea Tronzano, ha assicurato che farà la sua parte: «La Regione su questa villa può avere voce in capitolo. Da assessore al bilancio posso garantire l'impegno a mettere la nostra parte se le procedure ce lo consentiranno».

Galleria fotografica
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 1
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 2
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 3
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 4
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 5
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 6
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 7
Politica
VOLPIANO - Basta morti sulla provinciale per Leini: la Città metropolitana disponibile a mettere in sicurezza l'incrocio con via Pisa
VOLPIANO - Basta morti sulla provinciale per Leini: la Città metropolitana disponibile a mettere in sicurezza l
Il sindaco Emanuele De Zuanne, in qualità di portavoce della Zona omogenea Torino Nord, è intervenuto in consiglio metropolitano per segnalare la pericolosità di un tratto della strada provinciale 500, teatro di gravi incidenti
SAN GIUSTO CANAVESE - La villa confiscata ad Assisi andrà in gestione per sei anni: diventerà un polo sociale
SAN GIUSTO CANAVESE - La villa confiscata ad Assisi andrà in gestione per sei anni: diventerà un polo sociale
L'assegnatario dovrà farsi carico della manutenzione ordinaria e straordinaria del bene, per attività, senza scopo di lucro, con finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale
RIVAROLO - «Un tetto amico»: parrocchia e Caritas cercano fondi
RIVAROLO - «Un tetto amico»: parrocchia e Caritas cercano fondi
Dopo aver presentato il progetto di ristrutturazione dell'alloggio di via Trieste, inagibile, servono lavori per oltre 65mila euro
CHIVASSO - Saltano i «Nonni vigile», inizio anno scolastico difficile
CHIVASSO - Saltano i «Nonni vigile», inizio anno scolastico difficile
Così l'Amministrazione Comunale ha avviato una serie di iniziative per cercare di attivare un servizio volontario dal primo ottobre
EPOREDIESE - Puliamo il mondo a Lessolo, Ivrea e Montalto Dora
EPOREDIESE - Puliamo il mondo a Lessolo, Ivrea e Montalto Dora
Tre gli appuntamenti con il circolo Legambiente Dora Baltea, associazione sempre attiva e presente nel territorio eporediese
BORGARO - Sicurezza, i City Angels saliranno sui bus Gtt della linea 69
BORGARO - Sicurezza, i City Angels saliranno sui bus Gtt della linea 69
«Un servizio che serve e che piace», commenta il sindaco Claudio Gambino. Interverranno anche in caso di emergenza sanitaria
OZEGNA - Wi-fi gratis in paese: il Comune vince un bando della Commissione Europea
OZEGNA - Wi-fi gratis in paese: il Comune vince un bando della Commissione Europea
Il Comune di Ozegna, infatti, ha ottenuto un buono di 15mila euro per promuovere le connessioni wi-fi gratuite per i cittadini e i visitatori in spazi pubblici
RIVARA - Crolla un muro sulla provinciale: ora partono i lavori
RIVARA - Crolla un muro sulla provinciale: ora partono i lavori
Il progetto, approvato dalla Città metropolitana di Torino, prevede un importo complessivo per i lavori di 400mila euro
IVREA - No Vax, il sindaco Sertoli: «C'è una legge e va rispettata»
IVREA - No Vax, il sindaco Sertoli: «C
«Contrariamente a quanto qualcuno afferma, l'Amministrazione Comunale di Ivrea ha preso una chiara posizione» dice il sindaco
VOLPIANO - Lavori su sistemi antincendio e palestre delle scuole
VOLPIANO - Lavori su sistemi antincendio e palestre delle scuole
Per l'inizio del nuovo anno scolastico il Comune di Volpiano ha previsto alcune migliorie agli edifici scolastici del paese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore