SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO

| Una notte di presidio di fronte alla villa di San Giusto Canavese, confiscata a uno dei maggiori narcotrafficanti italiani, ma ancora oggi abbandonata, nonostante il tentativo messo in atto da ignoti di farla saltare in aria

+ Miei preferiti
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO
Una notte di presidio di fronte alla villa di San Giusto Canavese, confiscata a uno dei maggiori narcotrafficanti italiani, ma ancora oggi abbandonata, nonostante il tentativo messo in atto da ignoti di farla saltare in aria. Ieri e oggi i volontari della rete di Libera sono rimasti di fronte al bene confiscato a Nicola Assisi, che per anni ha vissuto in Canavese prima di darsi alla latitanza. Un'azione simbolica che ha un duplice obiettivo: incontrare la cittadinanza e sollecitare le Istituzioni preposte a iniziare il percorso per restituire socialmente il bene.

«Non dobbiamo infatti dimenticare che questo bene confiscato ha un alto valore simbolico, per una serie di ragioni - spiegano da Libera - è appartenuto a Nicola Assisi, narcotrafficante di primo piano ancora oggi latitante; in questa casa sono stati ritrovati milioni di euro, frutto delle attività illecite del proprietario; dopo la confisca definitiva, la villa è stata oggetto di un atto gravissimo, unico nel nord Italia: ignoti si sono introdotti nel bene, piazzando due bombole di gas e, fortunatamente, non c'è stata una deflagrazione. Le fiamme hanno danneggiato la struttura, che non è stata ancora bonificata. Un chiaro atto intimidatorio portato a termine da chi non vuole che la villa ritorni nelle disponibilità della collettività».

«In questi mesi, convinti dell'importanza del bene e dell'utilità di restituirlo alla collettività, ci siamo messi a servizio continuando a sollecitare l'ANBSC, il comune di San Giusto, la Prefettura di Torino e la Città Metropolitana di Torino. Oggi, nostro malgrado e nonostante gli sforzi fatti, la situazione non è mutata. Se non partirà a brevissimo un percorso di riutilizzo, le mafie nella villa che era di Assisi, continueranno a vincere sullo Stato».

Nel corso dell'incontro che si è tenuto nel tardo pomeriggio di ieri davanti alla villa, i rappresentanti della prefettura di Torino e dell'agenzia nazionale che si occupa dei beni confiscati alla criminalità organizzata hanno assicurato che l'iter per il riutilizzo della villa è in corso ma servono risorse (che non ci sono) per mettere a posto la struttura. La Regione Piemonte, presente il neo assessore al bilancio Andrea Tronzano, ha assicurato che farà la sua parte: «La Regione su questa villa può avere voce in capitolo. Da assessore al bilancio posso garantire l'impegno a mettere la nostra parte se le procedure ce lo consentiranno».

Galleria fotografica
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 1
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 2
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 3
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 4
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 5
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 6
SAN GIUSTO CANAVESE - I volontari di Libera tutta la notte davanti alla casa confiscata al narcotrafficante Assisi - FOTO - immagine 7
Politica
CANAVESANA - Uncem con i pendolari: «La Gtt non sia latitante»
CANAVESANA - Uncem con i pendolari: «La Gtt non sia latitante»
«Chiediamo alla Regione, con l'assessore Gabusi, di intervenire su Gtt affinché chiarisca obiettivi e modalità organizzative»
OZEGNA - Con Ginestra degli Schiavoni un gemellaggio riuscito
OZEGNA - Con Ginestra degli Schiavoni un gemellaggio riuscito
Conclusa la due giorni in terra sannita della delegazione di Ozegna per la sottoscrizione del Patto di Gemellaggio e Amicizia
IVREA - Scontro sullo Storico Carnevale: il Comune tira dritto
IVREA - Scontro sullo Storico Carnevale: il Comune tira dritto
Le componenti hanno chiesto di posticipare la ratifica dello Statuto attraverso una lettera. Appello che ha ricevuto un diniego
SAN GIUSTO CANAVESE - Il ricordo di Paolo Borsellino e delle vittime della mafia davanti alla villa confiscata al boss Assisi
SAN GIUSTO CANAVESE - Il ricordo di Paolo Borsellino e delle vittime della mafia davanti alla villa confiscata al boss Assisi
«La confisca di questa villa a San Giusto Canavese e la recente cattura dopo anni di latitanza del boss del narcotraffico che l'abitava, è la prova che lo Stato vince». Queste le parole del presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia
IVREA - La Senatrice Tiraboschi ha incontrato Ivrea Soccorso
IVREA - La Senatrice Tiraboschi ha incontrato Ivrea Soccorso
L'incontro si è svolto presso nella sede dell'associazione alla presenza del presidente di Ivrea Soccorso, Lino Cortesi
LEINI - «Uniti per Leini» rivendica i lavori in corso in viale Italia
LEINI - «Uniti per Leini» rivendica i lavori in corso in viale Italia
«È con soddisfazione che adesso si vede quanto programmato dalla giunta del sindaco Leone entrare nella fase operativa»
RIVAROLO - «Progetto memoria»: nasce la galleria dei sindaci
RIVAROLO - «Progetto memoria»: nasce la galleria dei sindaci
La «Galleria dei sindaci» sarà collocata a palazzo Lomellini sulla parete accanto alla porta d'ingresso dell'ufficio del sindaco
IVREA - Lunedi in piazza Ottinetti «Scegli il tuo brand del Canavese»
IVREA - Lunedi in piazza Ottinetti «Scegli il tuo brand del Canavese»
«Formae», un'esposizione dei progetti di place branding degli studenti del corso di Communication Design del Politecnico di Torino
CANAVESANA - Ancora ritardi, guasti e treni ko: pendolari furenti
CANAVESANA - Ancora ritardi, guasti e treni ko: pendolari furenti
«Chiediamo un intervento immediato delle istituzioni: Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, sindaci del territorio»
CIRIE' - Lavori in corso in via Battitore: modifiche alla viabilità
CIRIE
Saranno in ogni caso garantiti gli stalli di sosta riservati situati nelle immediate vicinanze dell’ingresso all'ospedale cittadino
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore