ciclismo-giro-d-italia-al-serru-gli-ambientalisti-contrari-fermate-la-tappa-a-ceresole-reale-19721
CICLISMO - Giro d'Italia al Serrù, gli ambientalisti contrari: «Fermate la tappa a Ceresole Reale»

CICLISMO - Giro d'Italia al Serrù, gli ambientalisti contrari: «Fermate la tappa a Ceresole Reale»

| Sull'argomento l'assessore regionale alla Montagna, Alberto Valmaggia, risponderà martedì a un question time. Difficile si possa accorciare la tappa (per esigenze degli organizzatori). Non è escluso che si cerchino percorsi alternativi...

+ Miei preferiti
CICLISMO - Giro dItalia al Serrù, gli ambientalisti contrari: «Fermate la tappa a Ceresole Reale»
Il tanto acclamato arrivo di una tappa del Giro d’Italia 2019 al Serrù (già prevista a maggio) potrebbe anche saltare. L'arrivo nel Parco nazionale del Gran Paradiso, infatti, non piace alle associazioni ambientaliste. Si è fatto portavoce di questa situazione il consigliere dell’ente parco Gran Paradiso, Toni Farina. Il consigliere ha scritto una lettera per chiedere che la tappa venga accorciata e l'arrivo previsto a Ceresole Reale, anzichè al Serrù. Ma, in questo modo, verrebbe meno il tratto più «atteso» della gara, anche dal punto di vista sportivo. Sull’argomento l’assessore regionale alla Montagna, Alberto Valmaggia, risponderà martedì a un question time della presidente della Commissione Ambiente, Silvana Accossato. Difficile si possa accorciare la tappa (per esigenze degli organizzatori). Non è escluso che si cerchino percorsi alternativi...

«E' difficile spiegare le ragioni per cui come consigliere dell'Ente Parco nazionale Gran Paradiso, designato dalle associazioni di tutela ambientale, chiedo che la tappa del giro ciclistico d'Italia 2019 abbia come traguardo Ceresole e non il Lago Serrù. In fin dei conti di bici si tratta e da anni si chiede che quella strada sia interdetta al traffico motoristico privato e diventi appunto una ciclabile, la pià alta d'Europa - scrive Toni Farina - perché non si tratta solo di impatto ambientale, che esiste ma si può almeno in parte contenere, ma di impatto "culturale". E un parco, soprattutto un parco come il Gran Paradiso, primo in Italia (prossimo al secolo di vita), ha oggi, soprattutto oggi, il compito, la missione, di creare cultura, sensibilità ambientale diffusa. E deve farlo ponendo un limite. Accanto alla tutela della biodiversità deve tutelare la propria diversità. Ed è su questa diversità che l'economia locale deve puntare, cogliendo questa straordinaria opportunità».

Per questo motivo Farina chiede di fermare il Giro a Ceresole: «Si provi a immaginare la carovana del giro che, fermandosi a Ceresole, affermi: "noi lassù non andiamo perché lassù è un luogo diverso". E magari una delegazione continui la salita in lentezza, perché è la ri-conquista della lentezza l'opportunità che ci viene offerta, lentezza in un mondo che corre verso qualcosa che ci spaventa solo pensare. Lo so non è possibile, appena dopo l'arrivo, il tempo delle interviste di rito, e la carovana partirà verso altri lidi. E la Valle dell'Orco tornerà a essere un luogo come tanti, che si rubano i turisti l'un l'altro, rimarcando la propria non-differenza. Ma se una delegazione di ex ciclisti professionisti, non costretti alla fretta, continuasse in surplace la salita verso il Serrù. Ciclisti portatori di un messaggio di pace con la natura. Pensate che bella promozione sarebbe. Ma ci vuole coraggio. Basterebbe un po' di coraggio».

QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
ATLETICA LEGGERA - Supremazia dell'Atletica Canavesana ai campionato piemontesi
ATLETICA LEGGERA - Supremazia dell
Conquistate 25 medaglie di cui 12 assolute, sei della categoria Promesse e e sette della categoria Junior
RIVAROLO - Livio Raggino vince ancora: suo il campionato italiano 2019 di paraciclismo - FOTO
RIVAROLO - Livio Raggino vince ancora: suo il campionato italiano 2019 di paraciclismo - FOTO
Il grande Livio Raggino, nella Crono della sua categoria MT2, ha sbaragliato tutti ed è salito sul gradino più alto del podio
RIVAROLO - La New Dance Academy ASD tra le migliori squadre ai nazionali di Rimini
RIVAROLO - La New Dance Academy ASD tra le migliori squadre ai nazionali di Rimini
«Il livello era altissimo - evidenzia Tiziana Alia, direttrice tecnica della New Dance Academy ASD - come è ovvio in una competizione nazionale»
CUORGNE' - Alessandro Vicari campione europeo della specialità «Reining»
CUORGNE
Un team a trazione "piemontese" nelle gare che si sono appena concluse a Someren, in Olanda
ATLETICA LEGGERA - La rivarolese Laura Oberto torna in nazionale per la quarta volta
ATLETICA LEGGERA - La rivarolese Laura Oberto torna in nazionale per la quarta volta
Occasione i Campionati Europei di Prove Multiple a Squadre 1a e 2a Leagues in Portogallo a Ribeira Brava
DOWNHILL - Domenica da incorniciare, a Prali, per gli appassionati canavesani
DOWNHILL - Domenica da incorniciare, a Prali, per gli appassionati canavesani
Fabio Crosetto, nel giorno del suo 34esimo compleanno, si è confermato campione regionale di categoria Master 1
FELETTO - Sport e tradizione: domenica mattina si corre la «Spiedino Run»
FELETTO - Sport e tradizione: domenica mattina si corre la «Spiedino Run»
Per la prima edizione della cinque chilometri non competitiva, sarà possibile iscriversi fino alle 9:15 presso il padiglione della sagra
ATLETICA LEGGERA - Bene i canavesani nel meeting nazionale Gomitolo di Lana
ATLETICA LEGGERA - Bene i canavesani nel meeting nazionale Gomitolo di Lana
Vittoria nei 60 Ragazze per Virginia Corica prima sul traguardo in 8”61. Per il GS Chivassesi in evidenza Vittorio Panciatici terzo nel peso Cadetti
CANDIA - Sabrina e la sua impresa ciclistica per fare del bene: «Io ci credo»
CANDIA - Sabrina e la sua impresa ciclistica per fare del bene: «Io ci credo»
Una donna che è rinata grazie allo sport e ora vuole diventare testimone di come le difficoltà possano essere superate
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore