GIRO D'ITALIA - Doppia tappa in Canavese: quanto costa e (soprattutto) chi paga?

| Notevole l'impegno economico per portare il Giro a Rivarolo e Aglič

+ Miei preferiti
GIRO DITALIA - Doppia tappa in Canavese: quanto costa e (soprattutto) chi paga?
23 e 24 maggio: segnare sul calendario. Il Giro d'Italia torna in Canavese. Doppia tappa: Fossano-Rivarolo (il 23). Agliè-Oropa (il 24). Vetrina per il territorio, spot turistico per il Canavese, occasione unica per finire in mondovisione. Ma quanto costa il Giro? Inutile dire che, a Rivarolo quanto ad Agliè, l'argomento è destinato a far discutere. Anche perchè si avvicinano, in entrambi i Comuni, le elezioni amministrative.

Il Comune di Rivarolo, ad esempio, ha messo a bilancio 136 mila euro per onorare l'impegno con Rcs Sport, l'azienda che organizza la corsa in rosa. Di questi, 100 mila dal previsto recupero dell'evasione (sanzioni e cartelle esattoriali non ancora incassate). Come da accordi, 60 mila li risarcirà (salvo imprevisti) la Regione. E il resto? Lo abbiamo chiesto ad Alberto Rostagno e al comitato promotore delle tappe canavesane.

Quanto costa ospitare l'arrivo del Giro a Rivarolo e la ripartenza ad Agliè? «Il contratto è esclusivo tra Rcs-Gazzetta dello Sport, organizzatore del Giro d'Italia, e il comune sede di tappa (partenza e arrivo). Alla firma del contratto non sono ammessi altri enti o comitati. Questi, in un secondo tempo, in base agli accordi intercorsi, concorreranno alle spese. L'arrivo di tappa a Rivarolo costa circa 120 mila euro. Il Comune ha aperto un capitolo di spesa per una cifra che comprende anche l'iva. Ma sono soldi che il Comune non spenderà, al massimo li anticiperà. Il 50-60% verrà rimborsato dalla Regione, la cifra rimanente verrà recuperata attraverso le sponsorizzazioni che il comitato organizzatore sta raccogliendo attraverso un ente sportivo, cui ha dato specifico mandato. Stesso discorso vale per il Comune di Agliè, con la differenza che trattandosi di località di partenza e non di arrivo, la somma richiesta da RCS è ridotta ad un terzo (circa 40 mila euro). Rimborsati sempre da regione e sponsor. 
 
Alla fine quanto costa al Comune di Agliè e quanto al Comune di Rivarolo, ovvero ai cittaddini residenti? «Costerà pochissimo, in relazione al grande evento mondiale che i due Comuni si sono assicurati. Fermo restando che la cifra stanziata a bilancio dai comuni verrà rimborsata, i Comuni si faranno carico a proprie spese di abbellire le città e renderle dignitose agli sguardi del mondo intero. Il comitato organizzatore si è impegnato a rimborsare ciò che il Comune anticiperà ad Rcs. Anche le modifiche agli spartitraffico richieste dall'organizzazione del Giro saranno realizzate con delle sponsorizzazioni». 
 
In quanto è stimata la ricaduta economica sul territorio? «Il giro d'Italia è il sesto evento mediatico a livello mondiale, il primo evento sportivo in Italia. Ogni tappa è trasmessa in mondovisione da 170 televisioni. Non solo le città sedi di partenza e di arrivo di tappa godono di popolarità e vengono evidenziate in tutto il mondo, ma tutti i comuni attraversati dalla corsa rosa subiscono un grande ritorno d'immagine. Sono previsti per un arrivo di tappa dai 30.000 ai 50.000 spettattori, se solo ognuno di essi spendesse 3 euro per acquistare un panino e una bibita, lascerebbe, fin da subito, circa 150 mila euro in città. Il 25/30% di questi turisti, entro due anni, ritorna  a visitare le città sedi di tappa (statistica RCS 2011) in modo più approfondito. Gli alberghi canavesani e quasi tutti quelli del circondario (biellese compreso) sono già al completo da tempo, nei giorni del 23 e 24 maggio prossimi. L'impatto economico (dati 2012 di RCS) è impressionante: 110 milioni di euro generati dal passaggio del Giro nelle città di tappa».
QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
ATLETICA LEGGERA - Splendida tripletta per i canavesani ai campionati piemontesi individuali
ATLETICA LEGGERA - Splendida tripletta per i canavesani ai campionati piemontesi individuali
Lorenzo Novo si č aggiudicato il titolo piemontese nella gara di salto in lungo planando a 6,59
BOCCE - La nazionale ai mondiali parla canavesano
BOCCE - La nazionale ai mondiali parla canavesano
E’ tutta la piemontese la nazionale di bocce che fino al 24 settembre sarą impegnata nel Campionato Mondiale a Casablanca, in Marocco
ATLETICA LEGGERA - Oltre trecento atleti al secondo meeting Cittą di Chivasso
ATLETICA LEGGERA - Oltre trecento atleti al secondo meeting Cittą di Chivasso
Prestazione super per il marciatore torinese dell’Aeronautica Federico Tontodonati che ha siglato il tempo di 19’26”86 sui 5000
CUORGNE' - La giovane promessa del ciclismo fa tappa in municipio
CUORGNE
Egan Bernal da oltre un anno abita a Cuorgnč con la fidanzata Xiomara Guerrero, anche lei campionessa di ciclismo
CALCIO SECONDA - Esordio vincente per l'Aglič nel derby con il Castellamonte
CALCIO SECONDA - Esordio vincente per l
Prima giornata di campionato: bene la Strambinese. Un punto per Forno e Valchiusella
CALCIO PRIMA - Ivrea 1905 e Caselle al comando delle classifiche
CALCIO PRIMA - Ivrea 1905 e Caselle al comando delle classifiche
L'Ivrea 1905 vince il derby cittadino di misura. Nei piani alti della graduatoria anche Colleretto, Bosconerese, Azeglio e Atletico Volpiano
CALCIO PROMOZIONE - La Rivarolese stecca la prima in casa
CALCIO PROMOZIONE - La Rivarolese stecca la prima in casa
Perdono anche Bollengo e Quincitava. Bene l'Ivrea Banchette ora secondo in classifica. Pari per il Volpiano in casa con il La Chivasso
CALCIO SERIE D - All'ultimo respiro il Borgaro trova il pareggio
CALCIO SERIE D - All
Il Borgaro pareggia in pieno recupero riprendendosi un po' della sfortuna delle prime tre di campionato. Casale amareggiato
CICLISMO - Vince la corsa di Rivara ma rifiuta il bacio delle miss e lo champagne: «Sono musulmano»
CICLISMO - Vince la corsa di Rivara ma rifiuta il bacio delle miss e lo champagne: «Sono musulmano»
E' stata una premiazione decisamente sobria quella di domenica scorsa a Rivara per il memorial di ciclismo dedicato a Francesco Data e Guido Tessiore
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore