Carissimi lettori. 
Innanzitutto, auguri di buon anno dalla redazione di Quotidiano del Canavese.
Da tanto (troppo) tempo, all’arrivo dell’anno nuovo, siamo soliti ipotizzare dodici mesi migliori di quelli appena trascorsi. Da tanto (troppo) tempo, la realtà è un’altra. Anziché migliorare, la situazione tende a diventare sempre più difficile. Per il lavoro, innanzitutto, e per le condizioni economiche che determinano la qualità della vita di tutti noi. Nel nostro territorio, microcosmo di realtà produttive, sociali e di sviluppo, simili a quelle del sistema nazionale, sarebbe illogico, a conti fatti, ipotizzare un 2015 con il segno più. Ci salva, in questo momento, solo quell’innato ottimismo che, da sempre ci tiene a galla. 
 
E’ un discorso globale. Se il 2014 doveva essere l’anno del rilancio, l’intero sistema italiano ha perso l’ennesima occasione. E il Canavese, tanto per cambiare, non è stato da meno. Le prospettive, pur non incoraggianti nell’immediato, reclameranno presto uno scatto in avanti, un moto d’orgoglio. Una scossa positiva che attraversi il territorio in tutte le sue componenti. Difficile dire quando potrà arrivare questa scossa (la ripresa economica, si sa, è in mano ad altri). L’importante, a tempo debito, sarà farsi trovare pronti. Rimboccarsi le maniche e darsi fare.
 
Nel nostro piccolo, cercheremo di fare la nostra parte. Nei primi giorni del nuovo anno, infatti, Quotidiano Canavese e Canavese Today, i due portali “cugini”, saranno oggetto di importanti trasformazioni editoriali. Magari non visibili dall’altra parte dello schermo, ma fondamentali per proseguire il progetto avviato nell’ottobre del 2013. Progetto che in questi mesi è cresciuto a dismisura, arrivando a coinvolgere centinaia di migliaia di lettori ogni mese. Numeri per certi versi inaspettati che ci hanno convinto a fare un passo avanti nella crescita del progetto, anticipando, forse, quello che è lo sbocco naturale di ogni impresa che funziona. Una sola certezza: l’informazione di QC e Canavese Today sarà sempre gratuita. Sul sito, sui social network e sulle App che, mese dopo mese, stanno conquistando importanti “fette” di lettori.
 
A tutti coloro che, in questi primi 15 mesi, hanno sostenuto Quotidiano del Canavese anche solo con un click, va il nostro infinito ringraziamento. Lavoreremo per voi anche nel nuovo anno. Con l’auspicio di raccontare in tempo reale (finalmente) la rinascita del nostro bel Canavese.
 
Buon 2015.
 

Galleria fotografica

Articoli correlati