BORGARO - Ottiene i domiciliari Giuseppe Delicati, il medico no vax di Borgaro che era stato arrestato dai carabinieri del Nas di Torino. Il giudice Edmondo Pio ha accolto la richiesta di scarcerazione che era stata presentata dall'avvocato del dottore, dopo l’interrogatorio reso dall'indagato davanti al magistrato Gianfranco Colace.

Il medico, Giuseppe Delicati, ha eletto domicilio a Foligno, in provincia di Perugia. Pallottoliere e navigatore alla mano, si tratta di una città a 600 chilometri dal Canavese. In base, scrive il giudice, «alla gravità dei fatti e la pericolosità dell'indagato», il medico di medicina generale «non potrà comunicare con chiunque all'esterno del nucleo che lo accoglie».

Delicati è stato arrestato a Borgaro con le accuse di falso, per aver firmato centinaia di esenzioni al vaccino anti covid, e omicidio colposo. Dall'inchiesta della procura di Torino, coordinata dal pubblico ministero Gianfranco Colace, è infatti emerso che il medico di famiglia, pur con l'accesso alle ricette bloccato dopo la pensione, avrebbe continuato a firmare certificati per esentare le persone dal vaccino anti covid.  Nei giorni immediatamente successivi all’arresto di Delicati si erano anche svolti alcuni presidii di solidarietà, davanti al Palazzo di Giustizia di Torino, per il dottore. Una cinquantina di militanti dell'area No Green pass ne avevano chiesto ripetutamente la scarcerazione.

 

Galleria fotografica

Articoli correlati