Troppi batteri nell'acqua: a scuola arrivano le bottigliette. Lo ha deciso il Comune di Montanaro, questa mattina, per gli alunni della scuola elementare Sandro Pertini e per quelli della materna Walter Fillak. Secondo le analisi dell'Asl, nell'acqua dei rubinetti sono stati trovati dei valori di batteri leggermente superiori al consentito. Ora il Comune analizzerà l'impianto per risolvere il problema: fino ad ulteriori analisi, però, agli studenti saranno distribuite le bottigliette d'acqua. Per il momento il Comune non ha emesso alcuna ordinanza dal momento che l'Asl To4 ha concesso dieci giorni di tempo per rivedere l'impianto e capire la causa di questi valori.

A darne notizia è stato il sindaco Giovanni Ponchia attraverso i social. «A seguito della segnalazione, pervenuta dall’Asl To4 – Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (S.I.AN.), di una lieve non conformità dei parametri microbiologici riscontrata sul campione conoscitivo di acqua potabile prelevato presso la scuola Elementare, si comunica che, a scopo precauzionale, presso tutto il plesso scolastico di via Caffaro angolo Via Ubertini, sede delle scuola Primaria, della Scuola d’Infanzia e della Mensa Comunale, viene vietato, fino a successiva comunicazione. l’utilizzo dell’acqua per scopi potabili .
Il Comune, attraverso il servizio Mensa Scolastica, è disponibile a fornire, durante l’orario scolastico, bottiglie di acqua minerale per le esigenze degli alunni e degli insegnanti. Sono in corso, in collaborazione con il S.I.AN. dell'Asl To4 e la Smat, Ente gestore del Servizio Idrico, i controlli per accertare le cause dell’anomalia e per effettuare gli interventi idonei alla soluzione del problema».

Galleria fotografica

Articoli correlati