Si è chiuso idealmente un cerchio questa mattina all'ex discarica della località Rossetti di Rivara dove i genitori di Gloria Rosboch, Ettore e Marisa, hanno posato un mazzo di fiori in ricordo della figlia. Ad un anno esatto dal ritrovamento del corpo della povera professoressa di Castellamonte, i genitori della donna, insieme all'avvocato Stefano Caniglia, hanno visitato il luogo dove Gabriele Defilippi e il complice amante Roberto Obert gettarono il corpo senza vita della Rosboch. I genitori non l'avevano mai visitato.

Per questo, nel primo anniversario della morte di Gloria, hanno deciso di testimoniare il loro dolore anche nell'ex discarica, dove l'intera vicenda, più di un anno da, ebbe inizio. È lì che i due assassini decisero di disfarsi del corpo della professoressa, già visitato da entrambi qualche giorno prima del 13 gennaio 2016, quando evidentemente Defilippi e Obert già stavano progettando l'omicidio di Gloria Rosboch. Questa mattina, idealmente, si è chiuso un cerchio. Ora toccherà alle aule di tribunale.

"Che dio vi fulmini" ha ripetutamente urlato il papà Ettore in prossimità della vasca del percolato dove il corpo di Gloria è stato gettato dagli assassini. La mamma ha deposto un mazzo di ciclamini rossi.

Galleria fotografica

Articoli correlati