STRAMBINO - Una folla silenziosa e commossa ha salutato lunedi, nella chiesa di San Bernardo, Danuta Patelea, 34 anni, giovane mamma stroncata da un male incurabile. C'era tutta la comunità romena, stretta al dolore del marito Sorin e del piccolo Stefan di appena due anni. Purtroppo un brutto male, di quelli che proprio non lasciano scampo, si è portato via la ragazza.

In quella casa di Strambino ha lottato contro la malattia fin quando ha potuto, sostenuta dai famigliari che le sono sempre stati vicino. Le prime avvisaglie a inizio giugno, un primo ricovero all'ospedale di Ivrea e poi al centro specializzato di Candiolo. Purtroppo è stato tutto inutile.

Danuta Patelea era arrivata in Italia vent'anni fa dalla Romania. Era arrivata con la sorella Paula che nel 2009 ha aperto un negozio in viale Stazione di specialità alimentari romene. La 34enne lavorava alla As Connection di Lessolo. Tre anni fa aveva deciso di sposare Sorin e dalla loro unione è nato il piccolo Stefan. Ora la famiglia dovrà affrontare questo enorme dolore.

Galleria fotografica

Articoli correlati