Sono stati rimossi i vagoni del convoglio che mercoledì sera, al passaggio a livello di Arè di Caluso, ha travolto un trasporto eccezionale fermo sui binari (foto e video sotto). Nella notte le gru hanno spostato il convoglio deragliato nel prato vicino alla ferrovia. Domattina riprenderà la circolazione dei treni tra Chivasso e Ivrea. I tecnici, oggi pomeriggio, dopo la rimozione dei vagoni deragliati, hanno concluso gli interventi di ripristino e messa in sicurezza della linea. Fino a mercoledì 30 i treni percorreranno a velocità ridotta il tratto in corrispondenza del passaggio a livello.

È stata abbattuta anche la casa cantoniera vicina al luogo dell'incidente, che ha subito qualche danno. A scopo precauzionale si è deciso di tirare giù l'intero edificio. Oltre 70 fra ingegneri e tecnici di RFI e delle ditte appaltatrici hanno lavorato alacremente, H 24, per ripristinare 100 metri di binario (sostituzione traversine e pietrisco) e 1.300 metri di cavi della linea di alimentazione elettrica dei treni. Inoltre, sono stati sostituiti 4mila metri di cavi utilizzati per il controllo e la gestione del sistema di distanziamento in sicurezza dei treni.

Per ora si concentrano sul percorso del tir le indagini della procura di Ivrea. Il procuratore Giuseppe Ferrando, che coordina gli accertamenti della Polizia Ferroviaria, vuole capire perché per raggiungere la Bitux di Foglizzo il trasporto eccezionale sia passato dalla statale 26 e dal passaggio a livello di Arè, dove è stato travolto dal Regionale 10027.

Galleria fotografica

Articoli correlati