C’erano l’intuizione di Aaron Spelling e Leonard Goldberg, due produttori hollywoodiani dal grande fiuto, dietro ad uno dei telefilm di maggior successo di sempre, entrato nell’immaginario collettivo come pochi altri. Si intitolava semplicemente Starsky & Hutch, come i nomi dei due agenti di polizia e debuttava esattamente 45 anni fa sulla rete statunitense ABC. In Italia sarebbe approdata su Rai2 a partire dal 1979 il giovedì sera alle 20:40.

L’intuizione dei produttori era una massiccia dose di ironia che non toglieva nulla a casi complicati seguiti dai due agenti del dipartimento di polizia di Bay City, inesistente località nel sud della California. Diversi per temperamento e stili di vita, ma uniti da una profonda amicizia, i ruoli furono affidati a Paul Michael Glaser – David Starsky – e David Soul in quello di Ken Hutchinson. Il primo un tipo riccioluto, disordinato e impulsivo che si nutre nei fast-food e non si separa mai dalla Smith & Wesson calibro 9 nascosta sotto un giubbotto di pelle marrone o un cardigan in lana. L’altro, il biondino, arriva da una famiglia benestante ed è riservato, timido, più portato alla calma e alle diete macrobiotiche, ma sotto la giacca nasconde una devastante 357 Magnum. I due si spostano a bordo di una Ford Gran Torino del 1975 rossa con le bande bianche: la celebre “Zebra 3”, vera coprotagonista del telefilm, diventata una delle auto di culto per i cultori del genere. A corollario delle loro avventure il capitano Harold Dobey, interpretato da Bernie Hamilton, e Huggy Bear (Antonio Fargas), il loro informatore preferito.

Buona parte della serie viene girata a Century City, Venice Beach, Pico Boulevard, Beacon Street e San Pedro, quartieri dell’immensa Los Angeles. Negli anni, con il crescente successo, appaiono numerose guest star come Melanie Griffith, Danny De Vito, Goldie Hawn e Joan Collins. La produzione si conclude nel 1983, dopo quattro stagioni e 93 episodi di 48 minuti ciascuno.

Nel 2004, il regista Todd Phillips decide di girare un adattamento cinematografico della serie, affidando i ruoli di Starky & Hutch a Ben Stiller e Owen Wilson, e ai due attori originali viene concesso un cameo che manda in visibilio i fans.

Dopo aver tentato la carta della regia, oggi Starsky (Paul Michel Glaser) ha scelto di occuparsi a tempo pieno della lotta all’Aids attraverso la fondazione che ha creato per ricordare la prima moglie Elisabeth, morta dopo aver contratto la malattia a causa di una trasfusione. David Soul (Hutch), ha invece tentato la carriera musicale emigrando in Inghilterra, dove è diventato un apprezzato attore sui palcoscenici del West End di Londra.

Galleria fotografica

Articoli correlati