Tanta gente in piazza, ad Agliè, Cuorgnè e Castellamonte dove le amministrazioni comunali e le associazioni del territorio hanno promosso, con successo, la versione «made in Canavese» dei tradizionali mercatini di Natale. Per tutta la giornata c'è stato un bel via-vai di visitatori che ha coinvolto un po' tutti i centri della zona. Una domenica all'insegna dell'atmosfera natalizia con presepi, bancarelle, luminarie e, ovviamente, la presenza del gettonatissimo Babbo Natale che, un po' ovunque, ha incontrato i bambini e raccolto lettere e desideri per le feste in arrivo. Cosa vogliono trovarte i bimbi canavesani sotto l'albero? Ovviamente le richieste sono state le più disparate ma non sono mancati i bimbi che hanno chiesto semplicemente a Babbo Natale di poter trascorrere le feste con serenità. Curiose alcune iniziative locali. Dagli zampognari di Agliè e dalla slitta di Babbo Natale «d'epoca», alla castagnata di Castellamonte (dove domani apre il presepe di ghiaccio). A Cuorgnè, invece, il sindaco Pezzetto ha fatto da bersaglio alle palline (di spugna) dei bambini... Vincente l'idea del mercatino al coperto nel salone Alladium di Agliè.

Ecco alcune immagini del weekend di feste...

Galleria fotografica

Articoli correlati