Due amici, una panda e 15.000 chilometri da percorrere in meno di un mese. La prossima edizione del Mongol Rally vedrà la partecipazione di un team tutto canavesano. Davide Raschellà ed Edoardo Trione, 21 anni di Valperga, raggiungeranno la capitale della Mongolia dopo un viaggio tra steppe e paesaggi sconfinati. La partenza è fissata per il prossimo 13 luglio, quando il team «Pandone» partirà alla volta di Praga per l’inizio ufficiale della gara.

«Tutto è iniziato quattro anni fa – spiega Edoardo – l’anno scorso siamo riusciti a comprare la macchina e dopo un anno di lavoro siamo finalmente pronti. Perché scegliere una Panda? Perché è un simbolo nazionale ed avendo dovuto rottamarla a malincuore abbiamo scelto di tenere tutti i pezzi di ricambio». Ed è quindi perfetta per il Mongol Rally. Un corsa senza classifica, premi e percorsi prefissati. Di definito ci sono solo partenza e arrivo. Al traguardo si consegnano i soldi raccolti: 1000 sterline. Il ricavato va in beneficenza: 500 ad una onlus che opera in Amazzonia. «Gli altri li destineremo ad un’associazione che aiuta i bimbi disagiati in Mongolia». Un’idea folle che ha conquistato i due 21enni, desiderosi di vivere un’avventura unica e, al tempo stesso, fare del bene.

L’obiettivo è raggiungere il traguardo di Ulan Bator in meno di un mese. Il team è alla ricerca degli ultimi sponsor. «Si tratta di una gara di beneficenza ed ogni aiuto per ridurre il costo del viaggio è prezioso – spiega Davide Raschella – con una piccola spesa, scaricabile, è possibile aiutarci a realizzare il nostro sogno. In cambio, oltre alla nostra gratitudine anche l’opportunità di legare il proprio logo ad una avventura epica».

I ragazzi, che hanno ricevuto il patrocinio del Comune di Valperga, stanno pianificando gli ultimi dettagli, passaggi, spostamenti e visite. «Puntiamo a dormire quasi sempre in tenda - spiegano i due ragazzi - e contiamo di evitare tutte le strade a pedaggio. Siamo ancora alla ricerca di mappe e cartine della Turchia, della Georgia e dei principali stati della via della seta, ma anche buoni carburante e carte benzina possono essere un aiuto prezioso». Insomma, una gara in cui quello che conta è davvero partecipare, in linea con lo spirito del rally: un’avventura senza compromessi.

Per sostenere l'avventura o semplicemente saperne di più è possibile contattare Davide chiamando il numero 334/7861923 o scrivendo a teampandone.mongolrally@gmail.com. Su Facebook pagina ufficiale «Mongol Rally 2018-Team: Eeeh Ma Il Pandone». (N.a.)

Galleria fotografica

Articoli correlati