CASTELLAMONTE - Fare ridere è un'arte. Qualcosa per il quale serve un grande talento, oltre a costanza, impegno e sacrificio. Insomma, anche far ridere è una cosa seria. In questi anni va affermandosi anche in Italia, dove è sempre esistito, il genere della «stand up comedy». Un intrattenimento comico che arriva dagli Stati Uniti ma che si sta imponendo ovunque. Si tratta di uno spettacolo di un comico che sale da solo sul palco con il suo materiale, per rivolgersi a un pubblico senza l’utilizzo di maschere, gag, tormentoni, personaggi stereotipati. Insomma, un monologhista. Vengono affrontati temi sociali e politici attraverso un linguaggio esplicito e, alle volte, politicamente scorretto.

Tra le stelle di questo particolare genere c'è sicuramente Richi Selva, nato a Torino ma cresciuto a Forno Canavese e da diversi anni residente a Castellamonte. Dal 2014 si è cimentato nella stand up comedy e si è più volte esibito in alcuni storici locali meneghini quali La Santeria, lo Zelig, il Ghe Pensi Mi, e a Torino al Q77 e all'Off Topic. Fa parte del collettivo «Interno Notte - A stand up comedy project». Nel 2019 si è esibito per la prima volta in uno spettacolo tutto suo, allo Sloane Square di Milano. Nel 2020 ha partecipato alla trasmissione «Stand Up Comedy» per Comedy Central Italia, trasmessa su Sky.

Giovedì 16 settembre tornerà ad esibirsi proprio al Q77 di corso Belgio a Torino. Insieme a lui, Luca Zesi, modenese, con un passato da autore televisivo, anch'egli facente parte del cast della trasmissione «Stand up comedy». Può vantare esperienze sui prestigiosi palchi di Londra del Comedy Store e del Top Secret, due autentici templi della comicità internazionale. Uno spettacolo da non perdere. E' consigliato prenotare il posto e lo potete fare direttamente CLICCANDO QUI (link attivo da mobile e pc).

Galleria fotografica

Articoli correlati