CANAVESE - Poste Italiane ha concesso in comodato d’uso gratuito all’Amministrazione Comunale di Agliè, Casalborgone, Chiomonte, Givoletto, Levone, Ozegna, Romano Canavese, Rondissone, Rubiana, San Colombano Belmonte, San Francesco Al Campo, San Ponso, Traves e Vestignè, il POS con commissioni di accettazione gratuita per tutte le carte aziendali. Il servizio, che rientra tra gli impegni sottoscritti da Poste Italiane per i Comuni con meno di 5mila abitanti, è coerente con la funzione di acceleratore digitale che l’Azienda promuove grazie alla propria presenza capillare sul territorio e all’attenzione che da sempre riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate.

Poste Italiane è impegnata da tempo in un percorso di trasformazione digitale che le ha consentito di raggiungere importanti obiettivi di modernizzazione dell’infrastruttura e dei servizi offerti. Nel corso degli ultimi anni, l’Azienda ha puntato sulle piattaforme tecnologiche più importanti, come confermato dal recente accordo con Microsoft, per migliorare produttività e collaborazione, oltre a rinnovare la rete dell’ecosistema di servizi offerti a vantaggio del mercato, diventando un esempio virtuoso nel panorama italiano di trasformazione digitale.
 
Oltre alla concessione di POS gratuiti, i Comuni di Agliè, Givoletto, Levone, Ozegna, Rubiana, San Colombano Belmonte, San Ponso e Traves hanno inoltre affidato a Poste Italiane il servizio di tesoreria. L’Azienda garantisce la gestione di tutte le attività di incasso e pagamento e le verifiche di bilancio, attraverso un team di risorse qualificate e dedicate, la disponibilità di un Ufficio Postale di radicamento per le attività che richiedono la “presenza fisica” e l’accessibilità a tutta la Rete di Uffici Postali per le attività di incasso. Grazie alla partnership con Cassa Depositi e Prestiti sarà possibile assicurare la gestione delle “anticipazioni di cassa” nelle situazioni di temporanea carenza di liquidità.

Galleria fotografica

Articoli correlati