Studenti del Canavese in piazza, questa mattina, per le manifestazioni a favore dell'ambiente e per la salvaguardia del pianeta. In diversi Comuni i ragazzi delle scuole hanno manifestato nei centri storici colorando le piazze dei paese. Un'iniziativa che, a livello globale, questa mattina, ha richiamato nelle piazze di tutto il mondo centinaia di migliaia di ragazzi, pronti a chiedere alle istituzioni più attenzione per l'ambiente.
 
Il primo e più visibile effetto del riscaldamento climatico globale è l'aumento delle temperature medie che causano inverni sempre più miti e scarsi di precipitazioni. La politica sembra sorda a tale argomento e la situazione peggiora senza che sia percepibile un cambio deciso di rotta. Per tale motivo, partendo dalle azioni di sensibilizzazione portate avanti dalla piccola attivista svedese Greta Thunberg, gli studenti di tutto il mondo si sono mobilitati, portando avanti l'idea del "Fridays for future", scioperando di fronte alle sedi delle istituzioni politiche.
 
A Rivarolo Canavese (video sotto) gli studenti dell'Annunziata, una volta usciti dal plesso, hanno manifestato con insegnanti e genitori al monumento di corso Torino. Il corteo, scortato dalla polizia locale, si è concluso ai piedi del monumento dove gli alunni sono stati ricevuti dal sindaco Alberto Rostagno e dalla deputata Francesca Bonomo. A Pont Canavese, invece, i ragazzi della scuola primaria di Pont e quelli delle scuole secondarie di Pont e Locana, hanno attraversato in corteo il centro del paese e sono stato ricevuti, sotto il municipio, dal sindaco Paolo Coppo.
 
La scuola secondaria di I grado di Pavone Canavese ha aderito alle iniziative di protesta contro i cambiamenti climatici nell'ambito dello School Strike 4 Climate. Sono stati preparati cartelloni, striscioni un volantino e una lettera consegnata all'amministrazione comunale di Pavone Canavese.

Galleria fotografica

Articoli correlati