L’associazione ViviCaselle, che ha contribuito a rendere la qualità della vita migliore, festeggia in questi giorni il suo 13° anno di attività: ViviCaselle è un gruppo di cittadini nella provincia di Torino che, rendendosi conto dello stato di degrado e continua cementificazione, ha deciso di passare all’azione attiva. Un’Associazione che “sta dalla parte del cittadino”. Solo a Caselle l’associazione ha circa 300 soci, ma ne conta parecchi anche a Borgaro e a Torino grazie alla nascita di Vivipiemonte, una realtà che opera a livello regionale con gli stessi criteri di Vivicaselle. 
 
I casellesi, sono gli unici in Italia a conoscere settimanalmente quanti soldi ha in cassa il proprio Comune e possono verificare come vengono spesi i soldi, voce per voce, attraverso la visione del bilancio analitico.  Chi si associa a Vivicaselle, oltre a poter contare su consulenze gratuite con avvocati, notai e commercialisti può usufruire di sconti con artigiani, professionisti e negozianti locali. 
 
Piste ciclabili, pista ginnica, area sgambamento cani sono argomenti che in questi anni sono stati oggetto di alcune petizioni e sulle quali attendono ancora risposte dal Comune. Per non parlare della raccolta rifiuti che potrebbe essere al centro di un procedimento collettivo di class action perché a Caselle hanno le bollette sulla tassa rifiuti che superano del 40% i costi standard. Il loro obiettivo  è far abbassare il costo della tassa a carico dei casellesi e avere in cambio un servizio dignitoso. Perché sulla scarsa qualità dei servizi bisogna protestare, ma in maniera intelligente.  
 
Per continuare a fare tutto questo hanno bisogno anche di tutte le persone che hanno a cuore Caselle, per aiutarli a sostenere l’associazione concretamente. Per le adesioni scrivere al seguente indirizzo: informazioni@vivicaselle.it  (F.b.)

Galleria fotografica

Articoli correlati