CASTELLAMONTE - Due mesi di Arco transennato a Castellamonte: l'incidente dello scorso 23 aprile (link sotto), in pieno centro, ha lasciato segni fin qui indelebili. Il simbolo della città, infatti, danneggiato a seguito di un incidente stradale, è ancora come il giorno dello schianto. Le attese riparazioni, infatti, non sono ancora partite.    

Il monumento è la testimonianza dell’intervento di Arnaldo Pomodoro alla Mostra della Ceramica del 1995. L'auto che è andata sbatterci contro due mesi fa ha mandato in frantumi diverse formelle in cotto su un lato della base e provocato una serie di assestamenti al resto della struttura. Si parla di preventivi, per la riparazione, di svariate migliaia di euro.

«Sono in corso i confronti con le compagnie assicurative sull'intervento da eseguire e sui cosi - dice il sindaco di Castellamonte, Pasquale Mazza - purtroppo le cose si stanno trascinando un po' troppo e corriamo il rischio di arrivare alla prossima Mostra della Ceramica con l'Arco ancora in questo stato. Sinceramente spero che chi di dovere trovi una quadra al più presto. Altrimenti chiederemo ulteriori danni d'immagine all'assicurazione che già deve risarcire per il danneggiamento dell'Arco». 

Galleria fotografica

Articoli correlati