Dopo il clamoroso pareggio del 26 maggio, il Comune di Ribordone ha eletto oggi, domenica 9 giugno, con uno storico ballottaggio, il nuovo sindaco del paese. Il primo cittadino sarà ancora Guido Bellardo Gioli, sindaco uscente, con la lista «Riburda». Nel secondo turno si è registrato un altro clamoroso pareggio. Hanno votato per il sindaco uscente 21 residenti, pari al 50% del totale. Lo sfidante, Giovanni Paolo Chiolerio, della lista «Montagne e Aquila» ha raccolto anche lui 21 voti, pari al 50% del totale. Per legge, vince il candidato più anziano. Classe 1944 Bellardo Gioli. Classe 1955 Chiolerio.

Al primo turno, Bellardo Gioli e Chiolerio avevano raccolto entrambi 19 voti, pari al 47,5% dei votanti. La terza lista, quella di Sabrina Cresto Ferrino, candidata per «Ribordone che cresce», aveva ottenuto solo due preferenze, pari al 5% del totale. Al primo turno avevano votato 41 residenti sui 50 aventi diritto (l'82%). Una scheda nulla aveva fatto la differenza determinando il pareggio tra il sindaco uscente e il primo sfidante. Per questo motivo si è reso necessario il turno di ballottaggio.

Una situazione simile si era verificata in Canavese anche a Colleretto Castelnuovo, cinque anni fa, quando per l'elezione di Aldo Querio Gianetto (poi confermato lo scorso 26 maggio) si rese necessario lo "spareggio" dopo il pari del primo turno.

RISULTATI BALLOTTAGGIO
GUIDO BELLARDO GIOLI - lista Riburda - voti 21 - 50%
PAOLO GIOVANNI CHIOLERIO - lista Montagne e Aquila - voti 21 - 50%
Elettori: 50 | Votanti: 43 (86,00%)
Schede nulle: 0
Schede bianche: 1
Schede contestate: 0

Galleria fotografica

Articoli correlati