Le due consigliere comunali Costanza Casali e Maria Piras, elette lo scorso anno nella lista civica legata al sindaco di Ivrea Stefano Sertoli, hanno ufficialmente deciso di passare al gruppo di maggioranza della Lega. Casali e Piras, che si affiancheranno a Mara Bagnod, Anna Bono, Marco Neri, Enrico Marchiori, portando così il gruppo della Lega in consiglio a sei elementi (oltre ai due assessori Balzola e Povolo).

«La mia scelta è da vedere non come cambiamento ma come un chiarimento - dice Maria Piras - eletta in una lista civica presentatasi alle elezioni con una coalizione di centro-destra, dopo alcuni mesi di rodaggio ho sentito l'esigenza di far parte di un gruppo politico definito, quale è la Lega, di cui condivido progetti e iniziative, sia a livello locale che nazionale. Questo anche per avere una maggiore visibilità e incisività nelle scelte politiche e amministrative locali, che sono il mio principale interesse e la motivazione per cui sono in consiglio». E Costanza Casali aggiunge: «La decisione è stata presa dopo attenta riflessione, nell’ottica di consolidare l’attuale maggioranza consiliare e la stessa giunta, al fine di agevolare la realizzazione dei progetti volti alla rinascita di una città caratterizzata da troppi anni di immobilismo e decadenza».

«Ritengo la decisione delle due consigliere di cambiare lista di appartenenza come figlia della volontà di aderire ad una visione più globale del proprio ruolo, con maggiori prospettive a livello regionale e nazionale - dice il sindaco Stefano Sertoli - smentisco invece, categoricamente, che ad oggi vi sia qualsiasi ipotesi di rimpasto di giunta. Alle consigliere i miei migliori auguri di buon prosieguo». Soddisfatto l'assessore Giuliano Balzola: «Da segretario di partito non posso che esser contento di vedere crescere il gruppo consigliare. L'ipotesi che la Lega chieda un rimpasto di giunta in questo momento è fuori discussione».

Infine le dichiarazioni di Alessandro Giglio Vigna, deputato della Lega, e del responsabile Enti Locali Andrea Cane: «Una notizia positiva per la Lega ma soprattutto per Ivrea. Oggi, e l'abbiamo detto mille volte, tutta l'amministrazione eporediese ha un contatto diretto con governo e parlamento per andare a portare le istanze del territorio a Roma. Per questo ci sentiamo di dire che oggi è una buona giornata per Ivrea, perché Ivrea è ancora più forte».

Galleria fotografica

Articoli correlati